jump to navigation

Nipponica #336 – Studio Deen (9) 23 Febbraio 2021

Autore: Antonio Genna
Categorie: Animazione, Cinema e TV, Nipponica.
trackback
#336

Questa rassegna settimanale, curata da Paco Reale, analizza tutto ciò che proviene dal Giappone in materia di manga, pubblicati in Italia e all’estero, anime, libri e cinema.
Ad ogni appuntamento approfondiremo un titolo specifico o un argomento generico per quanto riguarda il mondo dell’editoria e delle produzioni cine-televisive giapponesi.

Studio Deen (9)

Lo Studio Deen è un importante studio d’animazione giapponese fondato nel 1975 dal produttore Hiroshi Hasegawa e da alcuni animatori dello studio Sunrise.
Inizialmente collabora alla realizzazione degli anime dello studio Shin-Ei, occupandosi, tra l’altro, dei film di Doraemon. Dal 1981 comincia una collaborazione con lo Studio Pierrot e si dedica alle trasposizioni animate dei manga di Rumiko Takahashi. Nel corso dei decenni ha realizzato numerosissimi titoli giunti anche in Italia e ancora oggi, pur occupandosi anche di altri settori, quello dell’animazione rimane particolarmente attivo.
Continuiamo a ricordare i più importanti anime prodotti dallo Studio Deen nel corso degli anni.

Fate/Stay Night (Feito/sutei naito), 2006
24 episodi
Shirō Emiya ha perso la sua famiglia dieci anni fa, durante un incendio che ha distrutto parte della città di Fuyuki. Intrappolato tra le fiamme, viene salvato da un uomo misterioso, Kiritsugu, che lo adotta e gli rivela di essere un mago, nonché del fallimento del suo sogno di diventare un guardiano dell’umanità per proteggere i più deboli. Su richiesta del ragazzo, Kiritsugu cerca di insegnargli la magia, ma Shirō trova difficoltà ad eseguire anche gli incantesimi più semplici. Così, dopo la morte dell’uomo, il giovane si sente terribilmente frustrato, capendo di non poter portare avanti i progetti del suo salvatore. Ma Shirō viene a sapere che Fuyuki è da tempo immemore teatro di una guerra segreta e violenta tra maghi. Secoli prima sette maghi sono stati scelti per combattere fino alla morte, alla ricerca del Santo Graal, il calice leggendario che esaudisce qualsiasi desiderio. L’ultima guerra si è svolta proprio dieci anni prima e un’altra sta per cominciare. Shirō decide di parteciparvi, per mettere alla prova i suoi ideali ed evitare che si ripeta un disastro come quello in cui hanno perso la vita i suoi cari.
L’anime è tratto da un visual novel da cui poi sono stati tratti alcuni videogiochi, un manga, una serie radiofonica e quattro film d’animazione. Va in onda su Chiba TV dal gennaio al giugno 2006. Lo Studio Deen si occupa anche del primo film d’animazione ma non dei successivi OAV, del secondo film d’animazione e delle altre due stagioni (2014 e 2015).

Binchō-tan, 2006
12 episodi
Binchō è una ragazzina che dopo la morte dell’adorata nonna preferisce vivere isolata in mezzo alla foresta. Ama molto la natura, gli animali e, nonostante la giovane età, lavora saltuariamente in città per vivere. E’ qui che incontra Chiku, dal carattere vulcanico, Aloe, goffa e particolarmente sfortunata, Ren, dalla predisposizione per il paranormale, e Kunugi, una giovane di origini aristocratiche. Con loro comincia a vivere una serie di avventure, stringendo una bella amicizia.
L’anime è tratto dal manga di Takehiko Ekusa e va in onda su TBS tra il febbraio e il marzo 2006.

Higurashi no naku koro ni, 2006
26+24+5+4 episodi
1983. Keichi Maebera si trasferisce nel tranquillo villaggio di Hinamizawa, dove comincia a frequentare la scuola e stringe amicizia con alcune ragazze: Rena Ryugu, Mion Sonozaki, Rika Furude e Satoko Houjo. La vita scorre in maniera semplice fino all’arrivo del tradizionale festival per commemorare il dio locale. In questa occasione Keichi viene a conoscenza di misteriosi e inquietanti fatti occorsi negli anni durante la festa, quando una persona è stata uccisa e un’altra è scomparsa. Quasi senza rendersene conto lui e le sue amiche iniziano a soffrire di paranoia che li spinge a commettere una serie di crimini.
L’anime nasce da una serie di videogiochi da cui poi sono stati tratti un manga e un light-novel. La Deen produce la prima stagione, dall’aprile al settembre 2006 e la seconda dal luglio a dicembre 2007 per la Chiba TV. La prima è disponibile su Netflix con i sottotitoli. Seguono due cicli di OAV, realizzati nel 2009 e 2011. Una terza stagione del 2020 e ancora in corso passa in mano allo Studio Passione. Le prime due stagioni e gli OAV sono stati doppiati in francese.

Princess Princess (Purinsesu Purinsesu), 2006
12 episodi
Toru Kouno, s’è appena trasferito ad appena due mesi dall’inizio dell’anno scolastico nell’istituto maschile più elitario della regione, il Fujimori. Qui gli studenti hanno sviluppato una consuetudine del tutto speciale, quella cioè d’eleggere i più bei ragazzi col titolo di Principesse della scuola. Toru viene immediatamente selezionato e poi scelto a causa del suo bel visetto per essere una Hime-Principessa. Gli studenti, sulla base di determinate caratteristiche, devono passare una severa selezione per diventare le Principesse di tutti: dovranno vestirsi da ragazze e comportarsi come tali durante le manifestazioni pubbliche e sportive, ma anche durante le più comuni attività quotidiane. Toru incontra così Yuujiro e Mikoto, conosciuti anche come le Principesse occidentale ed orientale, designati all’inizio dell’anno. Toru accetta per motivi veniali, vi sono infatti molti buoni sconto per il pranzo riservati alle Principesse, per poi scoprire che la cosa è forse molto più divertente e piacevole di quanto avesse pensato in un primo momento.
Tratto dal manga di Mikiyo Tsuda, l’anime va in onda su TV Asahi dall’aprile al giugno 2006. Ne è stata poi realizzata anche una serie live in 10 episodi e un videogioco. Inedito in Italia, è stato doppiato in francese per il mercato DVD.


Post di base da leggere: Tutti i generi del mangaI DōramaWorld Masterpiece Theater
—> Indice generale dei primi sei anni e 309 appuntamenti di Nipponica
Lo spazio è curato da Paco Reale. Se lo gradite, o se volete proporre suggerimenti per i prossimi appuntamenti, lasciate un vostro commento!