jump to navigation

TeleNews #230 — Il cavallo Rai sotto scacco: Palazzo Chigi smentisce il maxi prelievo dal canone – Canale 5 il più visto dagli abbonati Sky – Concerto del Primo maggio tra rap e rock – Fiorello torna all’Edicola, ma su Radio1 — Intervista: Laura Pausini — Critica: L’eredità, La7, Giass, Molto bene — Telefilm: House of Cards 18 aprile 2014

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Interviste, Musica, TeleNews.
Aggiungi un commento

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” propone una rassegna stampa - segnalando le fonti di provenienza - di notizie ed argomenti vari legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, cliccate qui per lasciare il vostro messaggio.

IN PRIMO PIANO

Il cavallo Rai sotto scacco: Palazzo Chigi smentisce il maxi prelievo dal canone
rai-cavalloRai panico. Non è il nome di una nuova struttura di Viale Mazzini ma lo stato d’animo in cui si vive nei palazzi della tv di Stato. Se Cottarelli e il governo vogliono 170 milioni da sottrarre alle entrate del canone che il Tesoro gira alla Rai, l’azienda – dicono a Viale Mazzini – chiude. Fallisce. E si va tutti a casa. Significa tagliare 3-4 mila dipendenti e gran parte dell’indotto. Montaggio, attori, server, agenzie, strutture di vario genere. Altre 2-3 mila persone che perderebbero il posto di lavoro. E pensare che proprio ieri, un altro componente dello stesso governo che bussa a denari, il ministro Franceschini, ha chiesto alla Rai di investire di più nel cinema, altrimenti l’industria che dà linfa alla settima arte va a gambe all’aria. Quindi da qualsiasi parte la giri il governo vuole strizzare il Cavallo di Viale Mazzini.
Come recuperare i soldi
L’idea di Cottarelli consisterebbe nel rimediare i soldi dalla lotta all’evasione del canone. Rispolverando il progetto Petroni, appoggiato dall’allora dg Masi, finito però inesorabilmente nel cassetto. In pratica il canone verrebbe pagato nella bolletta dell’energia elettrica. Si potrebbero recuperare circa 300 milioni, di cui 150 spetterebbero al Tesoro. Ma per farlo occorre una legge. Non basta il decreto del consiglio dei ministri. Il provvedimento dovrebbe passare per le forche caudine del Parlamento. Ce li vedete i 5 Stelle votare una simile proposta? E Forza Italia? Perfino il Pd si spaccherebbe su una legge così impopolare. Senza pensare alla gente che prenderebbe in mano i forconi…
Palazzo Chigi ha comunque smentito che il governo abbia intenzione di prendere i soldi dal canone per pagare gli ormai famosi 80 euro in busta paga che il premier Renzi ha promesso ai lavoratori. (altro…)

TeleNews #229 — Baudo, Sanremo? “Se mi richiamano accetto” – La Rai chiude il 2013 in utile per 5,3 milioni – Mika rimane a X Factor — Intervista: Rita Dalla Chiesa — Critica: Visionari, Avanti un altro!, Vecchi bastardi, Formula 1, Otto e mezzo — Telefilm: House of Cards, Mom, The Young Pope 11 aprile 2014

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Interviste, TeleNews.
Aggiungi un commento

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” propone una rassegna stampa - segnalando le fonti di provenienza - di notizie ed argomenti vari legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, cliccate qui per lasciare il vostro messaggio.

IN PRIMO PIANO

Baudo, Sanremo? “Se mi richiamano accetto”. Ed è star su Twitter
pippo-baudoPippo Baudo dice addio alla televisione? Neanche per sogno. Anzi. Dopo la chiusura del suo «Il viaggio», il programma in camper andato in onda su Rai3, mercoledì sera il popolare presentatore, intervistato da Daria Bignardi alle «Invasioni Barbariche», ha annunciato che sarà presto giudice a «Si può fare», il nuovo talentificio di Rai1. «Il giudice ormai lo fanno tutti – ha spiegato l’anchorman siciliano – Lo fa Proietti, lo fa De Sica. Io intanto non faccio i talent, faccio il giudice del talent. Il talentiere è lui, è Carlo Conti». Svelando anche i nomi degli altri colleghi che si siederanno con lui al tavolo dei giurati: Amanda Lear e Yuri Chechi. Poi Baudo ha rilanciato su Sanremo: «Se mi richiamano, accetto», ha detto. Poi, una piccola accusa alla Rai. Che, in occasione dei festeggiamenti dei 60 anni, «non mi ha offerto niente di importante. Ci sono rimasto molto male, perché io, di anni di televisione, ne ho fatti 54 e avrei dovuto essere tra i presenti». (altro…)

TeleNews #228 — Tra Carrà, Bisio e D’Urso un valzer di isole e talent – Canone sulle frequenze, festa per Rai e Mediaset: il Garante fa lo sconto – Il ciclone Belen irrompe nel pomeriggio di Italia 1 – La nuova vita di Amici — Intervista: Giovanni Minoli — Critica: Una Ferrari per due, La pista, Avanti un altro!, E poi c’è Cattelan, La Domenica Sportiva — Telefilm: Agents of S.H.I.E.L.D. 4 aprile 2014

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Interviste, TeleNews.
Aggiungi un commento

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” propone una rassegna stampa - segnalando le fonti di provenienza - di notizie ed argomenti vari legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, cliccate qui per lasciare il vostro messaggio.

IN PRIMO PIANO

Tra Carrà, Bisio e D’Urso un valzer di isole e talent
ItaliasGotTalentShowgirl in bikini che s’accapigliano per un pezzo di pesce e una scodella di riso su Canale 5. E senza Simona Ventura che urla dallo studio «A chi tocca non s’ingrugna!». Dilettanti di talento giudicati da tre giurati che non saranno Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi in onda su Sky Uno e non al sabato sull’ammiraglia Mediaset. Per gli spettatori sarà decisamente spiazzante assistere a questi due eclatanti trasferimenti da un network all’altro nella prossima stagione televisiva. Certo, è ancora presto per mettere a punto i palinsesti, però se le molte trattative in porto dovessero andare a buon fine, l’annata autunno 2014-primavera 2015 riserverà al pubblico parecchie sorprese. Accompagnate da una girandola di presentatori, volti noti e personaggi. Di sicuro Italia’s Got Talent, come già ufficializzato, volerà sul canale generalista del satellite. Per la creatura nata e cresciuta con grandi risultati di ascolti in casa Mediaset, i vertici Sky stanno cercando i nomi adatti a comporre la giuria, perno del programma stesso. Uno dei nomi più accreditati è quello di Simona Ventura, che potrebbe trovare così uno show più adatto alle sue caratteristiche rispetto a X Factor che pure ha portato al successo ma che ormai necessita di capitani con una competenza musicale più elevata, stile Mika o Morgan. Difficile, invece, che la Simo si ricongiunga con la sua creatura L’Isoladei famosi, che comporterebbe un passaggio contrattuale a Mediaset. E poi non è ancora certo che lo show degli «spiaggiati» arrivi su Canale 5: le trattative sono ferme sulle questioni economiche. Per lo show che ha sostenuto per anni le sorti di Raidue, nel caso che l’affare si concluda, c’è già in pole position Barbara d’Urso, che così tornerebbe ai reality dopo anni dedicati all’infotainment (che comunque non abbandonerebbe…). In compenso Maria De Filippi, in risposta a Sky che si è portata via a suon di milioni di euro Italia’s Got Talent, sta cercando un altro format per il sabato sera autunnale: se ne troverà uno azzeccato, lo proporrà probabilmente con la stessa giuria insieme a Scotti e Zerbi. Invece Italia’s si aggiunge agli altri format che stanno facendo il successo di Sky Uno: X Factor, Masterchef e Junior Masterchef. (altro…)

TeleNews #227 — Rai, nominati i vicedirettori di Rai Gold – Marco Liorni conteso da Rai e Mediaset – Il MotoGP perde circa 2 milioni di spettatori su Cielo – Il video di suor Cristina fenomeno su YouTube: come lei nemmeno Psy — Critica: C’è posta per te, Le due leggi, E poi c’è Cattelan, Presadiretta — Telefilm: La Bibbia 28 marzo 2014

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, TeleNews, Video e trailer.
Aggiungi un commento

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” propone una rassegna stampa - segnalando le fonti di provenienza - di notizie ed argomenti vari legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, cliccate qui per lasciare il vostro messaggio.

IN PRIMO PIANO

Rai, nominati i vicedirettori di Rai Gold
giorgio-buscagliaVia libera in consiglio di amministrazione Rai alla nomina delle vicedirezioni di Rai Gold, diretta da Roberto Nepote: Giorgio Buscaglia (che rimane responsabile cinema e fiction di Rai 2, foto a destra) prende la responsabilità di Rai 4, Paolo Bistolfi di Rai Premium, Enzo Sallustro di Rai Movie. Via libera – si apprende – anche al passaggio di Gr Parlamento sotto il Giornale Radio, ora guidato da Flavio Mucciante. Rimandata invece l’approvazione della ‘societarizzazione’ della direzione commerciale che ingloberebbe in un’unica struttura Sviluppo Commerciale, Rai World, Rai Net e Rai Trade e sarebbe Luigi De Siervo, attuale responsabile della Direzione Commerciale. Illustrati, infine, i palinsesti per l’estate 2014, dal primo giugno al 6 settembre, nei quali a farla da padrone sono i Mondiali di calcio che saranno trasmessi dalla tv pubblica. (altro…)

TeleNews #226 — Quante spine nella rosa di Cairo a La7 – I Mondiali di Raisport a prova di budget – La Rai sospende il programma di Marrazzo — Critica: Giass, Le mani dentro la città, Don Diana, Cosmos — Telefilm: The Millers 21 marzo 2014

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, TeleNews, Video e trailer.
Aggiungi un commento

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” propone una rassegna stampa - segnalando le fonti di provenienza - di notizie ed argomenti vari legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, cliccate qui per lasciare il vostro messaggio.

IN PRIMO PIANO

Quante spine nella rosa di Cairo a La7
LA7A La7 il patron Urbano Cairo ha brindato dopo aver visto i conti di un 2013 ricco di soddisfazioni e di ascolti. L’acquisto della rete di Telecom Italia Media è stato un buon affare. In realtà però basta guardare attentamente la rosa di Cairo per scoprire le sue spine. Ci sono due giorni tabù per gli ascolti di La7. Sono la domenica e il martedì. Non a caso sono le due serate in cui il competitor più in linea con il pubblico di La7 – Raitre – manda in onda Fabio Fazio con Che tempo che fa e Giovanni Floris con Ballarò. Due prime time da black out per quanto riguarda la tv di Cairo. Eppure per quelle due serate sono stati impiegati Salvo Sottile e Gianluigi Paragone. Due prime scelte. Il primo con Linea Gialla è partito in sordina con share poco superiore all’1% per poi arrivare al 3%. Il secondo con La Gabbia sta perdendo tutto quello che di buono aveva fatto andando in onda il mercoledì (share al 4,5%). Linea gialla ha chiuso i battenti. La Gabbia ha già perso 2 punti secchi di share. In quest’ultimo caso la scelta di spostare Paragone dal mercoledì alla domenica è dovuto ai capricci di Daria Bignardi che ha voluto a tutti i costi la serata del terzo giorno della settimana. Ma le Invasioni barbariche, dopo un avvio scoppiettante al venerdì precedente al ritorno di Maurizio Crozza, di mercoledì fanno un ascolto più basso della Gabbia. (altro…)

TeleNews #225 — La Rai non oscura più i programmi su Sky – Chiambretti in tv dopo 2 anni e Belén dà consigli di bellezza – MasterChef, lo sconfitto contesta i giudici — Piero Pelù furioso: «La copertina di “Tv sorrisi e canzoni” è oscena» — Critica: Fuoriclasse 2, The Voice of Italy, MasterChef Italia, Premio TV 2014, Il Musichione, Crozza nel paese delle meraviglie — Telefilm: Agents of SHIELD 14 marzo 2014

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Giornali e riviste, TeleNews.
Aggiungi un commento

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” propone una rassegna stampa - segnalando le fonti di provenienza - di notizie ed argomenti vari legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, cliccate qui per lasciare il vostro messaggio.

IN PRIMO PIANO

La Rai non oscura più i programmi su Sky
monoscopio_rai '60Settimane di trattative riservate portano alla pace che non ti aspetti, tra Sky e la Rai. Nel memorandum d’intesa – che ha già le sigle preliminari dell’ad Andrea Zappia e del direttore generale Luigi Gubitosi – la televisione di Stato rinuncia a oscurare i suoi programmi (dalla Coppa Italia di calcio ai film di grido) a danno di chi ha in casa il decoder della pay-tv. La Rai dice addio, dunque, al frutto avvelenato dell’era Berlusconi, nato quando direttore generale era Mauro Masi, nel 2009. Il memorandum d’intesa parla di abbandono temporaneo dell’oscuramento, per un anno. In questi 12 mesi sperimentali, Viale Mazzini valuterà i benefici della “liberazione” in termini di ascolti e raccolta pubblicitaria. Dopo – si immagina – sarà difficile tornare indietro… (altro…)