jump to navigation

Edicola – Disney Manga: “Kingdom Hearts II” 20 giugno 2010

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Disney Manga, Fumetti, Giornali e riviste, Videogame.
Aggiungi un commento

disneymangaSono arrivati nelle edicole italiane tra ottobre 2009 e questo mese i cinque volumi della saga “Kingdom Hearts II” (in originale “Kingudamu Hatsu II”), adattamento-manga dell’omonimo videogioco di successo della nipponica Square Enix pubblicato come numeri 16, 17, 18, 19 e 20 del mensile “Disney Manga” (prezzo di copertina 3,90 € a volume). All’interno della stessa collana, nata nel febbraio 2008 e che punta a far conoscere al pubblico italiano i fumetti disneyani pubblicati in Giappone, erano già stati pubblicati gli adattamenti di “Kingdom Hearts”, primo videogame della serie, e di “Kingdom Hearts – Chain of Memories”.
La nuova saga “Kingdom Hearts II” si focalizza sulla parte maggiormente enigmatica del videogame del 2006, e per chi lo ha giocato risulterà interessante rileggere ed è assai utile poter rileggere avvenimenti meno comprensibili o dimenticati: purtroppo il manga va letto esclusivamente da chi conosce il videogame dall’inizio. (altro…)

Edicola – Disney Manga: la saga dei “Pirati dei Caraibi” 24 maggio 2009

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Disney Manga, Film, Fumetti, Giornali e riviste.
Aggiungi un commento

disneymangaGli ultimi 4 volumi della collana “Disney Manga” (identificati dai numeri 12, 13, 14 e 15 e pubblicati nei mesi di gennaio, febbraio, marzo e aprile 2009; pagine variabili tra 128 e 176 in bianco e nero, prezzo di copertina 3,90 € a volume) sono stati dedicati alla saga dei “Pirati dei Caraibi”, adattamento-manga scritto e disegnato da Mikio Tachibana.
I volumi adattano il secondo ed il terzo capitolo della saga cinematografica iniziata nel 2003 con il film “La maledizione della prima luna” (del quale non è mai stato realizzato un adattamento a fumetti), pirati1e che vede al centro il pirata sui generis Jack Sparrow (interpretato dall’attore Johnny Depp), contraddistinto da linguaggio ironico e colorito e movenze curiose, ed affiancato nelle sue avventure da Will Turner ed Elizabeth Swann.
La personalità del protagonista ed il dinamismo delle sue avventure sono adattissimi ad essere rappresentati sotto forma di manga, che non fa rimpiangere i film proponendo – con gli opportuni adattamenti del caso – l’accoppiata tra gli elementi tipici delle storie di pirateria (duelli, tesori, fanciulle in pericolo) e le atmosfere di ispirazione horror (maledizioni, non morti, mostri, stregoneria): il risultato finale sarà apprezzabile anche per chi non ha visto i film, anche se magari si rende necessaria una visione del primo film della trilogia per comprendere appieno la storia dei protagonisti.
Ad arricchire ogni volume, l’interessante “Codice dei Pirati”: un glossario in quattro parti, che presenta in ordine alfabetico i segreti della saga dei “Pirati dei Caraibi”, unendoli ai fatti storici dei pirati dei sette mari ed utilissimo per approfondire pienamente la serie.

Edicola – Disney Manga: “Kingdom Hearts – Chain of Memories” 14 novembre 2008

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Disney Manga, Fumetti, Giornali e riviste, Videogame.
Aggiungi un commento

disneymangaSono arrivati nelle edicole italiane tra ottobre e novembre i due volumi di “Kingdom Hearts – Chain of Memories”, adattamento-manga dell’omonimo videogioco di successo della nipponica Square Enix pubblicato come numeri 9 e 10 del mensile “Disney Manga”. All’interno della stessa collana, nata nello scorso mese di febbraio e che punta a far conoscere al pubblico italiano i fumetti disneyani pubblicati in Giappone, era già stato edito (volumi 1-4, pubblicati tra febbraio e maggio) l’adattamento di “Kingdom Hearts”, primo videogame della serie.
chain1coverLa saga “Kingdom Hearts” è caratterizzata dall’incontro tra i personaggi dell’universo Disney ed i protagonisti della serie di videogame “Final Fantasy” (creata negli anni 1980 dalla Square, prima di diventare Square Enix). “Chain of Memories”, distribuito nel 2004, costituisce un po’ un “ponte” tra “Kingdom Hearts” (2002) e “Kingdom Hearts II” (2004): i due volumi, costituiti rispettivamente da 208 e 240 pagine, presentano uno storytelling più scorrevole e meno confuso rispetto al manga tratto dalla prima serie.
Il manga è complessivamente composto da 13 capitoli più un capitolo extra (sei dei quali presenti nel primo volume), ed è stato realizzato – come il manga della prima serie – dal giovane disegnatore Shiro Amano (nato il 4 gennaio 1976): notevole la cura dei personaggi, minore l’attenzione agli scenari, con trama praticamente fedele in toto al videogame, con un’alternanza delle storie dei protagonisti Sora (in compagnia dei comprimari Paperino e Pippo) e Riku, in cui però i personaggi disneyani sono scarsamente protagonisti. Il capitolo extra è invece completamentechain2cover inventato dall’autore, e comprende delle scene comiche che vedono protagonista Riku e la sua replica creata da Vexen.
Diverse le schede di approfondimento presenti in conclusione a ciascuno dei due volumi della miniserie: nel primo “I mondi fantastici della Square Enix” e “Storie e personaggi dei Disney Manga”, nel secondo “Il Grillo Parlante” e “I manga in Italia”.
Una buona coppia di albi, notevolmente superiore alle precedenti uscite della collana “Disney Manga” (i deludenti “Monsters & Co.” e “Lilo & Stitch”, raccolti nel numero 7, e “Alla ricerca di Nemo” inserito nel numero 8), che leggeranno con piacere i videogiocatori della saga Square Enix, in attesa dell’adattamento di “Kingdom Hearts II” già previsto per il 2009.
Ricordo che questo manga di “Kingdom Hearts”, contrariamente al manga tratto dalla prima serie (che era stato realizzato direttamente in Giappone con lettura “occidentale” da sinistra a destra), ha un senso di lettura “alla giapponese”, ovvero da destra verso sinistra, e dalla fine del volume verso l’inizio.