jump to navigation

Edicola – “xL” #81, novembre 2012: “Franco Battiato – Apriti sesamo” 31 ottobre 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Musica, XL.
trackback

Di seguito presento la copertina, l’elenco dei contenuti, il CD allegato gratuitamente e l’editoriale del direttore del numero 81 – Novembre 2012 del magazine “xL”, mensile di musica, cinema, fumetti, spettacolo e moda edito da Gruppo Editoriale L’Espresso, in vendita da oggi in edicola al prezzo di 3 €.

La copertina di XL 81 di novembre 2012 è dedicata a uno dei grandi della musica italiana: Franco Battiato. Apriti Sesamo non è solo il titolo del suo ultimo album – che esce a cinque anni da Il vuoto – ma anche una “formula magica” per entrare nel suo mondo segreto. XL è andato a trovarlo nella sua casa a Milo, vicino Catania, e si è fatto raccontare in una lunga intervista esclusiva la genesi del nuovo lavoro, gustosi aneddoti della sua carriera, la sua visione della vita, della morte, delle droghe e della fama.

Allegato al numero di novembre di XL c’è una compilation gratuita, Puglia Sounds New, con 19 brani di altrettanti artisti pugliesi tra i più interessanti del ricco panorama della regione. Il cd, che spazia dal reggae al rock, dal folk all’elettronica, è nato dalla collaborazione con Puglia Sounds, che è dietro il grande evento del Medimex, dal 29 novembre al 2 dicembre a Bari, di cui XL è partner per il secondo anno. La tre giorni di eventi e showcase alla Fiera del Levante, dove XL sarà presente con uno stand con i suoi fumettisti, si concluderà con un concerto al Teatro Kismet di Bari dove XL porterà Il Teatro degli Orrori, Mellow Mood, Boomdabash e una delle band della compilation Puglia Sounds New. A sceglierla saranno gli utenti della pagina Facebook di XL che potranno votare il clip preferito tra quelli proposti dalle 19 band.

Come ogni anno XL sarà poi a Lucca Comics & Games (dal 1° al 4 novembre) con alcuni dei disegnatori delle strisce mensili e tanti eventi, tra i quali una conferenza del direttore Luca Valtorta con Milo Manara e Tanino Liberatore, autore della copertina speciale di XL di ottobre con Frank Zappa che sarà in vendita solo a Lucca presso il nostro stand. Liberatore in persona verrà a trovarci per disegnare e incontrare il pubblico. Inoltre sono previsti appuntamenti con Zerocalcare, Calibro 35 e Vasco Brondi (Le Luci della Centrale Elettrica). E ancora, in collaborazione con la Fox, sarà presentata l’attesa anteprima della seconda stagione della serie tv di culto American Horror Story: Asylum. E non è finita qui. XL avrà un altro ospite eccezionale: Tokidoki, l’artista italiano più famoso tra i giovani, che sarà presente per tutta la durata del festival.

Su XL di novembre inoltre interviste a Negramaro, ai rinati Soundgarden, al sempreverde Lemmy dei Motörhead, un’interessante chiacchierata con Yue Minjun (uno degli artisti cinesi più quotati, famoso per i quadri ad olio raffiguranti se stesso, che per l’occasione ha realizzato solo per XL uno speciale collage con i Ramones).

E inoltre: un estratto di Dio odia il Giappone, il nuovo libro di Douglas Coupland, l’autore di Generazione X; Nicolai Lilin, autore del bestseller Educazione siberiana nonchè della nostra rubrica Absurdistan, racconta il suo nuovo libro Sulla mia pelle; una guida all’ascolto del Dubstep, il genere elettronico più famoso al mondo in questo momento; per gli appassionati vampirofili l’anticipazione della seconda parte di Breaking Dawn, il finale della famosa saga di Twilight; una visita sul set del film horror Silent Hill Revelation 3D.

Ecco il CD allegato gratuitamente a questo numero.

Un anno dopo Puglia Sounds Now arriva Puglia Sounds New, una nuova compilation gratuita per i lettori di XL con la musica migliore realizzata nella regione negli ultimi dodici mesi. E non basta: abbiamo chiesto ai gruppi presenti nel cd di inviarci una clip di presentazione da pubblicare sul nostro sito e sulla nostra pagina Facebook. Come lo scorso anno, Puglia Sounds coinvolge i nostri lettori per un concorso che premierà la clip più votata. Il gruppo vincitore avrà inoltre la possibilità di realizzare un videoclip professionale e di esibirsi con BoomDaBash, Mellow Mood, Il Teatro degli Orrori durante la serata XL che chiuderà la seconda edizione del Medimex.

Tracklist

01. Radicanto & Raiz – Gramigna
02. Elastic Society  - Be strong
03. Larssen- Dirige nos
04. Papa RickyLibero
05. Bandadriatica - Arriva la banda
06. Crifiu - Rock e Rai
07. Municipale BalcanicaTuareg
08. Canzoniere Grecanico Salentino - Nu te fermare
09. Granma - Non cambierà
10. One Way Ticket - L’infezione
11. We Love You - Honest
12. Marco Ancona e Amerigo Verardi - Gente che ti vuole bene
13. Moustache PrawnNever Think So Long
14. Davide Berardi - Mia terra
15. La Biblioteca DesertaFragile
16. Tobia Lamare & The SellersBurning Soul
17. Ultraviolet - Balla insieme a me
18. Eels On Heels - Locust in coma
19. Ivan IuscoMy Friend

Infine, l’editoriale del direttore Luca Valtorta.

Del perché l’Italia deve molto a Franco Battiato

Lo tsunami che sta abbattendo la classe politica corrotta del nostro Paese servirà forse a far capire anche a chi ci governerà in futuro che senza arte, cultura, musica e coscienza etica (che ne è in qualche modo conseguenza) una nazione non si tiene in piedi. Per aver tenuto l’attenzione sempre desta su questa consapevolezza dovremmo ringraziare un artista, probabilmente il più grande di tutti oggi. In una società in cui molti artisti e intellettuali sembrano aver abdicato dall’esercizio critico, Franco Battiato non ha esitato a prendere una posizione chiara al di là di ogni calcolo di convenienza. È già del 1991 la canzone Povera Patria mentre i lettori forse ricordano che Battiato scelse proprio XL nel novembre del 2009 per diffondere dal nostro sito in anteprima esclusiva il brano Inneres Auge («L’unico pezzo che il pubblico canta sempre a memoria dall’inizio alla fine in ogni concerto», ci ha raccontato). Allora molti non avevano ancora capito (e molti facevano finta di non capire) che dietro il populismo si nascondeva una fame atavica di potere, denaro, sesso squallido. E mentre i mass media più potenti provvedevano alla mutazione antropologica degli italiani come neanche il già pessimista Pasolini avrebbe mai osato immaginare, Franco Battiato cantava: «Come un branco di lupi che scende dagli altipiani ululando (…) Uno dice che male c’è a organizzare feste private / con delle belle ragazze / per allietare primari e servitori dello stato? / non ci siamo capiti / e perché mai dovremmo pagare / anche
gli extra a dei rincoglioniti? / Che cosa possono le leggi / dove regna soltanto il denaro?». Con quella canzone si fece probabilmente molti nemici ma riascoltarla oggi ci rammenta quello che un artista può fare. E ci fa venire in mente anche il panorama desolato della nostra televisione, un tempo servizio pubblico che contribuì a unire una nazione, oggi in gara con le tv private per realizzare il programma più trash. La stessa televisione che nel 2004 affidò a Battiato una trasmissione intitolata Bitte, keine réclame (Niente pubblicità, per favore) in cui si succedevano artisti classici come Giovanni Sollima e sperimentatori contemporanei come Mouse On Mars, visionari come Alejandro Jodorowsky (a lungo rubrichista del nostro giornale) e mistici come Gabriele Mandel Khan. Se pensiamo che in Italia non esiste una trasmissione televisiva seria dedicata alla cultura e alla musica, forse è proprio da qui che bisognerebbe ripartire per ricostruire le coscienze. Noi lanciamo la sfida dopo averne parlato con lo stesso Battiato. Vedremo se arriveranno delle risposte. Nel frattempo non stiamo fermi ad osservare l’abisso ma continuiamo la nostra battaglia per far conoscere nuovi artisti. Assieme agli amici di Puglia Sounds questo mese vi offriamo un cd gratuito con le band più interessanti e innovative di una regione capace con le sue proposte artistiche di guardare al mondo. Lo dimostra il fitto programma di scambi del Medimex (vedi a pag. 54) dove XL terrà una serata speciale nella stupenda cornice del teatro Kismet. Vi aspettiamo lì e anche a Lucca (vedi a pag. 90).