jump to navigation

Cinema futuro (1.772): “Un’estate da giganti” 30 ottobre 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Cinema futuro, Video e trailer.
trackback
Cinema futuro - Il cinema del prossimo week-end “Un’estate da giganti”

Uscita in Italia: mercoledì 31 ottobre 2012
Distribuzione: Minerva Pictures

Titolo originale: “Les Géants”
Genere: drammatico
Regia: Bouli Lanners
Sceneggiatura: Bouli Lanners, Elise Ancion
Musiche: The Bony King of Nowhere
Durata: 84 minuti
Uscita in Belgio: 12 ottobre 2011
Sito web ufficiale (Francia): cliccate qui
Sito web ufficiale (Italia): cliccate qui
Cast: Zacharie Chasseriaud, Martin Nissen, Paul Bartel, Marthe Keller, Karim Leklou, Didier Toupy, Gwen Barrou

La trama in breve…
È estate. Zak e Seth si ritrovano nel cottage di famiglia senza un soldo e abbandonati dalla madre costantemente assente. Come ogni anno, sono rassegnati a trascorrere l’ennesima estate noiosa. Ma quest’anno le cose cambiano quando incontrano Dany, un ragazzo del posto. Insieme, con il futuro nelle loro mani, iniziano il grande ed emozionante viaggio della loro vita.

Bouli Lanners, dopo Eldorado (2008), torna con la sua personalissima visione del romanzo di formazione, in bilico tra lo spirito d’avventura de l’Huckleberry Finn di Mark Twain e i giovani allo sbando di Sweet Sixteen di Ken Loach. Nella suggestiva cornice della campagna belga, splendidamente fotografata da Jean-Paul De Zaeytijd (Premio per la miglior fotografia al Festival di Namur), tra fitti boschi, campi di granturco e fiumi, i due fratelli protagonisti (Zak e Seth), insieme al loro amico Dany, vivranno nell’estate fiamminga il momento di passaggio alla maturità, o quantomeno la presa di coscienza delle difficoltà della vita. Accompagnati dalla coinvolgente colonna sonora originale Indie Rock dei The Bony King of Nowhere, i tre, circondati solo dalla natura, sfogano inizialmente il loro spirito gioiosamente anarchico e ribelle tra spinelli e furti, in un momento della loro vita nel quale tutto sembra ancora possibile, ignorando pesi e responsabilità. Il mondo adulto, lasciato ai margini, è costellato però da genitori completamente assenti e uomini grotteschi e approfittatori che costringeranno i protagonisti, come i tre porcellini, a uccidere il lupo e lasciare finalmente il loro nido. Infatti, come in una favola moderna, abbandonati i ristretti spazi della città e il conforto del focolare, dovendo affrontare situazioni più grandi di loro, capiscono di poter contare solo sulla loro amicizia per sopravvivere. La straordinaria interpretazione dei tre adolescenti, la cui spontaneità pone alle volte il film nei territori del documentario, porta così alla commiserazione del triste mondo dei “grandi”, mentre per effetto delle tribolazioni e delle loro cicatrici cresce la simpatia per i tre “giganti”.

Il trailer italiano:


Trame ed altre informazioni sono tratte dal materiale stampa relativo al film.
Per consultare le uscite dell’ultimo week-end italiano visitate lo spazio “Al cinema…”, per gli incassi del box office, trailer e notizie dal mondo del cinema andate allo spazio settimanale “Cinema Festival”
.