jump to navigation

Edicola – L’instant book “I segreti del Vaticano” con il Corriere della Sera 29 settembre 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Giornali e riviste, Libri.
trackback

Il Corriere della Sera presenta “I segreti del Vaticano”, un instant book dei giornalisti del Corriere della Sera Maria Antonietta Calabrò e Gian Guido Vecchi che ricostruisce, grazie anche a materiali inediti, le vicende di Vatileaks, un anno di scandali culminati con l’arresto del maggiordomo del Papa, Paolo Gabriele a maggio. Il libro è in edicola da oggi a 4,90 euro.
Il volume si propone di orientare il lettore nella comprensione di una vicenda intricata, fatta di colpi di scena, di documenti riservatissimi resi pubblici, di scontri sulla trasparenza finanziaria dello Ior.
Con questa intenzione un intero capitolo è dedicato agli Apparati: una cronologia ragionata dei dodici mesi (agosto 2011 – settembre 2012) che hanno sconvolto il Vaticano e la pubblicazione integrale del procedimento penale nei confronti del maggiordomo del Papa.

Oltre agli apparati, il volume è costituito da due parti centrali: la prima è “La storia dell’indagine”, del vaticanista Gian Guido Vecchi, e rivela come il tradimento del maggiordomo sia stato svelato dal segretario particolare del Papa, l’impatto che ha avuto sulla Santa Sede, e descrive le indagini della Gendarmeria vaticana e i lavori della Commissione cardinalizia. Un’analisi degli interventi pubblici di Benedetto XVI mette in evidenza la volontà di trasparenza del Papa.

La seconda parte, “Ior, finanze e dintorni”, di Maria Antonietta Calabrò, è un esame incrociato di fonti, documenti, accadimenti dell’anno, studio delle iniziative della Santa Sede a favore della trasparenza, per capire e mostrare i legami tra lo scandalo del “Corvo” e di Vatileaks e le vicende finanziarie interne al Vaticano.

La postfazione con il contributo di Armando Torno “Fatti recenti nella storia della Chiesa” getta luce sugli avvenimenti attraverso una prospettiva storica confrontando gli ultimi scandali con quelli dei secoli passati e confutando le posizioni di chi con gli ultimi avvenimenti ha ipotizzato la fine della Chiesa.