jump to navigation

Cinema Festival #306 – Box Office del 21-23 settembre 2012 – Le belve mansuete di Oliver Stone – Trailer: Promised Land – Poster: Rise of the Guardians, Les Misérables – Varie dal mondo del cinema (Gina Carano, Jack Ryan, Everest, Robopocalypse, The Wolverine) – Uscite USA del 28 settembre 2012: Looper, Hotel Transylvania, Won’t Back Down, Pitch Perfect, The Waiting Room 26 settembre 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Cinema Festival, Classifiche, Film, Video e trailer.
trackback

cinemafestival Questo spazio amplia le informazioni già presenti negli altri appuntamenti dedicati al Cinema di questo blog e propone le classifiche del box office italiano e statunitense dello scorso week-end, le nuove locandine di film prossimamente in uscita, le ultime notizie dal mondo della celluloide ed i trailer originali dei film in uscita nel prossimo week-end negli Stati Uniti (per i film in uscita in Italia visitate lo spazio settimanale Al cinema…).

BOX OFFICE ITALIA
Week-end 21-23 settembre 2012

In un week-end povero di incassi arriva in prima posizione il film sugli spogliarellisti di Steven Soderbergh, “Magic Mike”, interpretato da Channing Tatum e Alex Pettyfer (che ha la migliore media per copia, 3.706 euro); scende al secondo posto il fantascientifico “Prometheus” con Noomi Rapace e Michael Fassbender; perde una posizione anche il film d’animazione Disney-Pixar “Ribelle – The Brave”.
Fuori dalla Top 10, solo 11° il film italiano “Una donna x la vita” (163.375 euro), esordio alla regia di Maurizio Casagrande; 19° posto per il documentario in lingua originale “Woody” (35.887 euro) dedicato a Woody Allen.
Gli incassi sono basati su dati Cinetel. Tra parentesi, accanto al titolo dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata in classifica.

  1. “Magic Mike” (NE) 1.326.795 € (Tot. 1.326.795)
  2. “Prometheus” (1) 1.000.689 € (Tot. 3.897.992)
  3. “Ribelle – The Brave” (2) 928.922 € (Tot. 6.006.567)
  4. “Madagascar 3 – Ricercati in Europa” (3) 661.318 € (Tot. 21.027.661)
  5. “Candidato a sorpresa” (NE) 484.026 € (Tot. 484.026)
  6. “Il cavaliere oscuro – Il ritorno” (4) 436.858 € (Tot. 14.099.928)
  7. “Il rosso e il blu” (NE) 353.980 € (Tot. 353.980)
  8. “Che cosa aspettarsi quando si aspetta” (5) 264.791 € (Tot. 1.011.873)
  9. “The Words” (NE) 247.590 € (Tot. 247.590)
  10. “I bambini di Cold Rock” (NE) 187.270 € (Tot. 187.270)

BOX OFFICE USA
Week-end 21-23
settembre 2012

Un fine settimana povero anche negli Stati Uniti, che vede al primo posto il thriller “End of Watch” con Jake Gyllenhaal e Michael Peña, in seconda posizione l’horror-thriller “House at the End of The Street” con Jennifer Lawrence e Elisabeth Shue, ed al terzo posto il dramma “Trouble with the Curve” con Clint Eastwood e Amy Adams; flop il nuovo “Dredd 3D” con Karl Urban.
Gli incassi sono basati su dati forniti da Box Office Mojo, e sono indicati in milioni di dollari. Tra parentesi, accanto al titolo originale dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata in classifica.

  1. End of Watch” (NE) 13,15 (Tot. 13,15)
  2. “House at the End of The Street” (NE) 12,28 (Tot. 12,28)
  3. “Trouble with the Curve” (NE) 12,16 (Tot. 12,16)
  4. “Finding Nemo 3D” (2) 9,64 (Tot. 30,17)
  5. “Resident Evil: Retribution” (1) 6,70 (Tot. 33,46)
  6. “Dredd 3D” (NE) 6,27 (Tot. 6,27)
  7. “The Master” (19) 4,39 (Tot. 5,44)
  8. “The Possession” (3) 2,64 (Tot. 45,29)
  9. “ParaNorman” (6) 2,34 (Tot. 52,58)
  10. “Lawless” (4) 2,28 (Tot. 34,47)

Consiglio agli appassionati di doppiaggio e a chi conosce il mio portale Il mondo dei doppiatori di visitare subito lo spazio settimanale di questo blog linkato sul banner qui sopra, con anteprime, critiche, voci sul mondo del cinema e quiz.


LE “BELVE” MANSUETE DI OLIVER STONE
Chi s’aspettava l’affondo politico da strillare domani sui giornali sarà rimasto deluso. Quello di scena a Roma è un Oliver Stone misurato e promozionale. Scortato da John Travolta versione Madame Tussauds e Salma Hayek in veste manageriale (con tanto di tailleur formato azienda), il regista, noto per le sue amicizie castriste e per le posizioni nei riguardi dell’establishment americano, arriva con 45 minuti di ritardo alla conferenza stampa indetta per Le Belve e non ha molta voglia di parlare. Unica concessione, le imminenti elezioni presidenziali di novembre: “Se vince Mitt Romney torniamo all’era Bush. Se vince Obama coltiveremo un filo di speranza. Dubito però che riusciremo a cambiare un sistema che ci siamo auto-imposti”.
Per saperne di più Stone invita a non perdere la sua prossima opera enciclopedica sulla storia americana (“Ci lavoro da quattro anni, sarà un documentario di 10 ore”) che promette rivelazioni pepate anche sull’amministrazione Obama.
Il resto dell’incontro va avanti secondo copione, con Stone impegnato a tenere il basso profilo e i due attori deputati al consueto panegirico sul film, i personaggi, l’esperienza sul set e quant’altro.
Il film, dunque. Le Belve (titolo originale Savages, che ha un’accezione meno negativa) è tratto dal romanzo omonimo di Don Wislow e rappresenta il tentativo di Stone – dopo una sfilza di lavori militanti (vedi i doc dedicati a Fidel Castro e Hugo Chavez) – di tornare al pulp di Assassini nati sperando nel contemporaneo ritorno di fiamma del grande pubblico. Protagonisti Ben, Chon e Ophelia – per i quali Stone ha chiamato le nuove leve del cinema hollywoodiano, Taylor Kitsch, Aaron Johnson e Blake Lively – i quali oltre a essere giovani carini e occupati nel più grande commercio di marijuana della California meridionale, si amano alla maniera di Jules & Jim. Vanno al massimo finché – sembra di risentire Vasco – non si va in Messico. Meglio, è il Messico – nella fattispecie il cartello della droga gestito da una bella signora (Salma Hayek) e dal suo fido assistente (uno splendido, abominevole, Benicio Del Toro) – che va da loro per “invitarli” (eufemismo) a sottoscrivere un accordo commerciale. Il rifiuto del quale costerà caro.
Oliver Stone: “Con Don Wislow c’è stata qualche divergenza, ma alla fine ha deciso di sostenere il film. D’altra parte il regista ha sempre l’ultima parola”. Tradotto: ho girato un finale alternativo a quello del libro, ridotto le scene e dato maggiore spessore al personaggio interpretato da John Travolta, un agente della DEA che fa il doppiogioco: “Ci sono tutte le cose che amo vedere in un film”, dice il tiratissimo John senza specificare quali. Poi, per far contenti i giornalisti di casa nostra che continuano a incalzare con domande irritanti del tipo “che influenza ha avuto il cinema italiano sul film?” (e poi non siamo provinciali, eh), aggiunge: “Oliver ha notato che negli ultimi anni il cinema è diventato più oscuro. Non si riesce quasi più a vedere nulla. Questo al contrario è un film luminoso, alla Sergio Leone”.
Capitolo Salma. Prima blandisce il suo regista (“Se mi avesse chiesto d’interpretare un albero l’avrei fatto”), poi si infervora  (“Per entrare nel personaggio ho incontrato il vero boss di un cartello, una donna il cui marito era in carcere. Ho capito che le donne sono più dedite agli affari, non hanno la sindrome da macho che caratterizza gli uomini e che li spinge a farsi la guerra tra loro”), infine s’improvvisa capopolo (“Viviamo un’epoca difficile, dobbiamo cambiare. Se ci ostiniamo a seguire i nostri interessi anziché quelli della comunità, siamo destinati a diventare tutti selvaggi)”. Ci pensa Oliver Stone a rimettere tutti in riga: “Cosa ho imparato in tutti questi anni? Che mio padre aveva ragione. Quand’ero piccolo mi ripeteva sempre di non dire mai la verità, mi avrebbe dato molti problemi”.
Le Belve uscirà in Italia il prossimo 25 ottobre distribuito in 350 sale da Universal.
(fonte: Cinematografo.it, 25 settembre 2012 – articolo di Gianluca Arnone)


IL TRAILER DEL MOMENTO
Ecco il trailer originale del film drammatico “Promised Land”, diretto da Gus Van Sant ed interpretato da Matt Damon, Frances McDormand e John Krasinski, in uscita negli Stati Uniti l’11 gennaio 2013.

I POSTER DELLA SETTIMANA
Nello spazio dedicato alle nuove locandine originali di prossimi film in uscita, vi presento prima il poster del film d’animazione DreamWorks “Rise of the Guardians”.

Infine, ecco il poster del film musicale “Les Misérables”, interpretato da Hugh Jackman, Russell Crowe e Anne Hathaway.


VARIE DAL MONDO DEL CINEMA
Una piccola rassegna stampa delle notizie degli ultimi giorni.

  • “CESARE DEVE MORIRE” IL CANDIDATO ITALIANO ALL’OSCAR COME MIGLIOR FILM STRANIERO
    Sarà il film dei fratelli Taviani, Cesare deve morire, premiato a Berlino 2012 con l’Orso d’Oro come miglior film, a rappresentare l’Italia nella corsa al Premio Oscar come miglior film straniero di quest’anno.
    Di fronte alla scelta della commissione, composta da Angelo Barbagallo, Nicola Borrelli, Francesco Bruni, Martha Capello, Valerio De Paolis, Piera Detassis, Nicola Giuliano, Fulvio Lucisano e Paolo Mereghetti, i Taviani hanno commentato dichiarando: “Ci stiamo imbarcando per il festival di  New York e la notizia che ci ha raggiunto è davvero un bel buon viaggio. I film che concorrevano erano film di autori importanti per il cinema italiano e non solo italiano. Comunque il gioco è appena cominciato.”
  • GINA CARANO, LA PRIMA “MERCENARIA”
    Gina Carano è la prima a farsi sotto nei Mercenari (The Expendables) al femminile, film ancora senza titolo messo in cantiere dalla 1984 Private Defense Contractors. A darne notizia il daily di Variety, il produttore Adi Shankar, nonostante non abbia ancora in mano uno straccio di sceneggiatura, non nasconde le ambizioni: “Non vedo come potremmo fare un The Expendables al femminile senza Gina Carano: sarebbe come fare il Twix senza il caramello”. Dutch Southern scriverà il copione. Dopo aver recitato diretta da Steven Soderbergh in Haywire, la Carano sarà prossimamente in Fast & Furious 6 di Justin Lin.
  • AL VIA LE RIPRESE DI “JACK RYAN”
    Sono partite ufficilamente la settimana scorsa le riprese di Jack Ryan, nuovo thriller ispirato ai romanzi di Tom Clancy. Lo hanno annunciato Paramount Pictures e Skydance Productions.
    A dirigere il film Kenneth Branagh che avrà a disposizione un cast di prim’ordine: Chris Pine (Jack Ryan), Keira Knightley e Kevin Costner. La lavorazione interesserà New York, Mosca e Londra e arriverà nei cinema il 25 dicembre 2013. La sceneggiatura originale, firmata da David Koepp, è incentrata sul giovane analista finanziario Jack Ryan che, di stanza a Mosca, scopre una truffa colossale messa in piedi da un gruppo terroristico.
    Lorenzo di Bonaventura produrrà Jack Ryan con la Di Bonaventura Pictures insieme a Mace Neufeld e David Barron. A Keira Knightley spetterà il ruolo della fidanzata di Jack Ryan, Cathy Muller, Kevin Costner sarà l’agente della CIA Harper e Peter Andersson l’agente della sicurezza Dmitri Lemkov. Oltre a dirigere il film, Kenneth Branagh interpreterà il villain della storia, l’oligarca russo Viktor Cherevin.
  • TOM RYAN IN “EVEREST”
    Doug Liman ha in programma un film intitolato Everest, che racconta la sfida dell’uomo alla vetta dell’Himalaya più alta del mondo (8848 metri).
    Tom Hardy sarà il britannico George Mallory, il primo uomo che tentò di scalare l’Everest, fallendo due volte, nel 1921 e nel 1922. Nonostante la sua famiglia lo pregasse di rinunciare all’impresa, Mallory ci riprovò nel 1924, stavolta dotato di ossigeno, ma, ahimé, scomparve assieme al partner di scalata Andrew Irvine. I primi uomini a raggiungere la vetta (in seguito scalata anche da Meissner senza l’ausilio di ossigeno) furono nel 1953 il neozelandese sir Edmund Hillary e lo sherpa Tenzing Norgay.
    La sceneggiatura di Everest è opera di Sheldon Turner (Tra le nuvole e X-Men le origini: Magneto), dal libro di Jeffrey Archer, Paths of Glory.
    Liman è al momento al lavoro su All You Need Is Kill con Tom Cruise, e Everest sarà il suo film successivo.
  • ANNE HATHAWAY IN “ROBOCALYPSE”?
    Importanti novità sul fronte Robopocalypse, il nuovo progetto di Steven Spielberg. La Dreamworks ha annunciato che sarà Tom Rothman a produrre lo sci-fi ispirato al romanzo di Daniel H. Wilson. The Hollywood Reporter ha aggiunto che, oltre a Chris Hemsworth protagonista, nel cast potrebbe entrarci Anne Hathaway.
    Adattato per il grande schermo da Drew Goddard, Robopocalypse è ambientato in un futuro dominato dalla tecnologia. A controllare le macchine che invadono il mondo, portando avanti tutti i compiti svolti un tempo dagli umani, ci pensa un’intelligenza artificiale fanciullesca nota come Archos. All’improvviso il sistema crolla. All’Ora Zero i robot attaccano la razza umana eliminando la maggior parte degli abitanti del pianeta. I sopravvissuti si riuniranno in gruppi dando vita a una strenua resistenza all’attacco robotico. Le riprese del film inizieranno nei primi mesi del 2013, per un’uscita nelle sale prevista il 25 aprile 2014.
  • LA PRIMA IMMAGINE DA “THE WOLVERINE”
    Arriverà in Italia nell’estate 2013 The Wolverine, distribuito dalla 20th Century Fox, film che vede il ritorno di Hugh Jackman nei panni del più famoso mutante della Marvel.
    Basato sul celebre albo narrativo a fumetti, in The Wolverine troviamo Logan, il guerriero eterno, in Giappone. Lì, l’acciaio dei samurai si scontrerà con gli artigli d’adamantio, mentre Logan affronterà una misteriosa figura dal suo passato, in un’epica battaglia che lo cambierà per sempre. Ecco la prima immagine del film.

(fonte: Cinematografo.it, ComingSoon24-25 settembre 2012)


IL WEEK-END USA
Le uscite del 28 settembre 2012

Ecco il trailer dei principali titoli in uscita negli Stati Uniti venerdì prossimo.
Segnalo anche l’uscita, con qualche anno di ritardo, dell’action avventuroso inglese “Solomon Kane” con James Purefoy, in Italia già disponibile da due anni in DVD.

“Looper”, action fantascientifico diretto da Rian Johnson (“Brick – Dose mortale”), con Bruce Willis, Joseph Gordon-Levitt, Emily Blunt e Paul Dano: nel 2072, quando la malavita vuole liberarsi di qualcuno, lo manda 30 anni nel passato, dove della persona si occupa un cecchino incaricato… qualcuno come Joe, che un bel giorno scopre che i cattivi vogliono “chiudere il cerchio” trasporando indietro nel tempo il Joe del futuro.

…ed ecco uno speciale trailer animato del film!

“Hotel Transylvania”, film d’animazione diretto da Genndy Tartakovsky, con le voci originali di Adam Sandler, Kevin James, Andy Samberg e Selena Gomez: Dracula, che opera in un residence esclusivo lontano dal mondo umano, si preoccupa quando un ragazzo scopre l’hotel e si innamora della figlia teenager del conte.

“Won’t Back Down”, dramma diretto da Daniel Barnz, con Viola Davis, Maggie Gyllenhaal, Holly Hunter e Oscar Isaac: due madri determinate, una delle quali è un’insegnante, cercano di trasformare la scuola in decadimento dei loro figli. Di fronte ad una potente burocrazia, le donne rischieranno tutto per fare la differenza nell’istruzione e nel futuro dei loro figli.

“Pitch Perfect”, commedia musicale diretta da Jason Moore, con Anna Kendrick, Brittany Snow, Rebel Wilson e Anna Camp: Beca, matricola alla Barden University, viene coinvolta per unirsi alle Bellas, il coro tutto al femminile della scuola. La giovane inietterà un bel po’ di energia nel repertorio del coro, in preparazione ad una sfida nel campus…

“The Waiting Room”, documentario di Peter Nicks che va all’interno di un ospedale pubblico statunitense che cerca di curare al meglio un’ampia comunità di pazienti privi di assicurazione sanitaria.


Tutte le informazioni riportate risultano corrette alla data di pubblicazione di questo post: per i film nelle sale statunitensi è indicato soltanto il titolo originale.
Per approfondire quali nuovi film potete trovare ogni settimana in uscita nei cinema italiani visitate gli spazi “Cinema futuro” e “Al cinema…” del blog.