jump to navigation

Edicola – “Focus” n°240, ottobre 2012: “La accendiamo? Perchè rivalutare l’auto elettrica – Speciale 20 anni di Focus” 23 settembre 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Auto e moto, Focus mensile.
trackback

Ecco la copertina, il sommario e l’editoriale del numero 240 – Ottobre 2012 del mensile di divulgazione “Focus”, edito da Gruner+Jahr/Mondadori ed in vendita in edicola al prezzo di 3,90 €.

Il ritorno dell’auto elettrica, in viaggio per Marte, a scuola con la tecnologia… e 20 anni con Focus!

Vent’anni di Focus! Per festeggiare, col 240 trovate Focus 1, una panoramica sui traguardi delle scienze e sui più promettenti ricercatori italiani nel mondo; e i vostri contributi: momenti “storici” dei vostri vent’anni passati con Focus. In più: il ritorno dell’auto elettrica, in viaggio per Marte, a scuola con la tecnologia…

In allegato opzionale, a 10,99 € aggiuntivi, il volume “La particella di Dio” di Leon Lederman con Dick Teresi.

Di seguito, il sommario dei principali articoli di questo numero.

La lunga estate calda
Incendi, siccità, tifoni. La stagione appena terminata è stata ricca di fenomeni estremi. Ecco perché.

Ribaltiamo la scuola
Portare in aula le tecnologie? Non solo: bisogna rinnovare anche il metodo educativo.

Tutto l’ufficio sulle spalle
Troppe ore alla scrivania, vita sedentaria e la schiena soffre. I trucchi per stare meglio.

L’auto è elettrica
Sono ancora poche sul mercato, ma vanno rivalutate. Inquinano meno e fanno spendere poco.

Focus, la tv da non perdere
Battaglie tra dinosauri, animazioni in 3D, spedizioni a caccia di tornado. Tutto da molto, molto vicino.

Missione Pianeta Rosso
Non solo Curiosity. Da cinquant’anni si parte alla conquista di Marte. Ecco chi ci ha provato. E come è finita.

Perché la Nasa va su Marte
2,5 miliardi di dollari per la missione vi sembrano troppi? Ne vale la pena perché…

Gente tossica
Ama il prossimo tuo… ma con prudenza. Chi sono gli individui che possono rovinarci la vita.

Non sono un pipistrello!
Le foto in concorso al premio Wildlife photographer of the year.

Tesori nascosti
I rifiuti da problema a risorsa. Grazie a robot, batteri, inceneritori.

SPECIALE 20 ANNI DI FOCUS
Un lungo viaggio. Insieme
Due decenni di sorprese tra Focus e i suoi lettori.
A 20 anni dal Nobel
La scienza e la medicina di oggi e domani viste da Fischer, che vinse il premio nel 1992.
Costruttori del futuro
Giovani, brillanti, coraggiosi. Una pattuglia di ricercatori di cui presto sentirete parlare.

Intrecci vitali
Vasi, spiriti, cellule. Uno scultore americano gioca con la natura.

Il denaro di una volta
Dalle monete d’oro ai bit, così l’uomo ha misurato la ricchezza.

Qui tutti comandano
Assemblee e partecipazione: così funziona la società dei Borana, una democrazia diretta in Africa.

Cara, imperfetta democrazia
Daniel Oppenheimer la studia a Princeton: ha dei limiti, ma funziona.

Fior di grattacieli
Giardini, boschi, laghi sopraelevati: così diventano vivibili le megalopoli.

Nelle viscere d’Italia
Siamo scesi nel sistema di grotte più lungo del Paese.

La medicina nello scatto
Anche microorganismi e sale operatorie possono riservare sorprese. Guardate queste foto…

Infine, l’editoriale del direttore responsabile Francesca Folda.

Lo spirito dei ventenni

Vent’anni di edicola! È un grande traguardo per un giornale e per questo abbiamo pensato a un numero speciale di Focus per ringraziare i lettori che in tutti questi anni ci hanno seguito e che ci consentono di essere il mensile più venduto in Italia. L’edizione da collezione del primo Focus datato 1992 è un omaggio alla fedeltà che ci avete dimostrato e la prova che non abbiamo perso il nostro Dna, fatto di rigore, semplicità, sorpresa. Ma non abbiamo intenzione di limitarci a celebrare il passato. Vent’anni: è l’età delle scommesse sul futuro, il momento in cui si prende il coraggio a quattro mani e si sceglie la propria strada facendo tesoro degli insegnamenti della famiglia, della scuola, degli amici.
Dal traguardo raggiunto, come da un esame di maturità, ripartiamo anche noi questo mese per raccontarvi ad esempio una pattuglia di giovani ricercatori italiani che il futuro lo stanno costruendo. Il domani, però, può essere anche qui e adesso, frutto dell’impegno di tutti. Per questo vi invitiamo a pensare all’auto elettrica al di là dei limiti che ancora ne frenano il mercato. Per questo immaginiamo una scuola diversa, rilanciata – ma non schiacciata – dall’evoluzione tecnologica.
È con lo spirito di un ventenne avventuroso, pieno di fiducia, che Focus oggi guarda avanti. Continueremo a raccontarvi la scienza e a dirvi come la pensiamo, apriremo ancora di più il dialogo con voi (via email, sui social network) per continuare a crescere assieme. Continueremo a informarvi, divertirvi, incuriosirvi. Confrontandoci con voi e con la realtà che cambia.