jump to navigation

TV Soap #91 – Le soap opera e telenovelas inedite e in replica da lunedì 3 a domenica 9 settembre 2012 – Soap USA: un ritorno storico a General Hospital; la storia di Jeanne Cooper; Bradley Bell anticipa il nuovo Beautiful; amori diversi a Il tempo della nostra vita, e 4000 episodi per Deidre Hall; la vita dopo Sentieri; Soap Press; ascolti USA dal 20 al 24 agosto 2012 – Soap tedesche: caccia ad Annabelle a La strada per la felicità; l’enciclopedia di Wege zum Glück: N; aspettando Lena: la sigla – TV dalla Germania: Flemming 3 settembre 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Auditel, Cinema e TV, Soap opera Digest/Weekly (USA), TV Soap, Video e trailer.
trackback

Lo spazio “rosa” del blog deriva dall’appuntamento contenuto in passato in “TV USA Spoilers”, per l’occasione esteso da alcuni nuovi appuntamenti e da approfondimenti sulle soap opera made in Germany. I contributi di questa settimana, oltre che da me, sono curati dove indicato da Alessandro Giannotto (soap USA e italiane) e Mattia Valitutti (soap tedesche), con uno spazio finale sulla TV tedesca a cura di Sivi.
Segnalo che sono contenute anticipazioni su vicende future di soap opera statunitensi e tedesche, fate attenzione se non volete conoscere in anticipo vicende della vostra soap preferita.

Da lunedì 3 a domenica 9 settembre 2012

Un breve elenco (in ordine alfabetico) delle soap opera e telenovelas in onda in Italia in prima visione e in replica nel corso di questa settimana. Per altre informazioni visitate ogni domenica pomeriggio lo spazio Telefilm News, per gli ascolti quotidiani delle principali soap visitate lo spazio Ieri e oggi in TV.
Iniziamo con le soap opera straniere.

  • Prima TV Beautiful – da lunedì a venerdì, ore 13.40, Canale 5 - episodi da 6.195 a 6.199
  • Prima TV La strada per la felicità – da lunedì a venerdì, ore 13.10, Rai 3 – episodi da 723 a 727
  • Prima TV Tempesta d’amore – da lunedì a venerdì ore 19.40 circa, e sabato e domenica ore 19.35 con un doppio episodio, Rete 4 - episodi 1.491 e successivi
  • Beautiful – da lunedì a venerdì, ore 10.05, La 5, con un doppio episodio quotidiano – episodi da 5.137 a 5.146
  • Beautiful – da lunedì a venerdì, ore 12.10, La 5 - episodi da 6.194 a 6.198
  • Beautiful - da lunedì a venerdì, ore 23.00 circa, La 5 - episodi da 6.195 a 6.199
  • Beautiful – domenica, ore 08.30, La 5 - episodi da 6.195 a 6.199
  • Bianca – da lunedì a venerdì, ore 06.55, La 5 - episodi da 110 a 114
  • My Life – Segreti e passioni – saltuariamente da lunedì a giovedì ore 16.05, e venerdì ore 15.30, Rete 4, con frammenti di episodi
  • Tempesta d’amore - da lunedì a venerdì, ore 11.00, La 5 - episodi da 498 a 502
  • Tempesta d’amore- sabato e domenica, ore 07.30, La 5 - episodi 501 e 502
  • Watch Over Medal lunedì al venerdì, ore 12.45 circa, Rai 4 – episodi da 49 a 53

A seguire, le soap opera italiane in onda sui canali in chiaro.

  • Prima TV Centovetrine – da lunedì a venerdì, ore 14.10, Canale 5 - episodi da 2.702 a 2.706
  • Prima TV Un posto al sole - da lunedì a venerdì, ore 20.35 circa, Rai 3 - episodi da 3.566 a 3.570
  • Centovetrine – da lunedì a venerdì, ore 08.55 e 09.35, La 5 – episodi da 1.285 a 1.294
  • Centovetrine – da lunedì a venerdì, ore 12.30, La 5 – episodi da 2.701 a 2.705
  • Centovetrine – da lunedì a venerdì, ore 23.25 circa, La 5 – episodi da 2.702 a 2.706
  • Centovetrine – sabato, ore 08.30, La 5 - episodi da 2.702 a 2.706
  • Vivere - da lunedì a venerdì, ore 07.35 e 08.20, La 5 - episodi da 1.085 a 1.094
  • Vivere - sabato e domenica, ore 06.55, La 5 - episodi 1.093 e 1.094

Inoltre, le telenovelas in onda sui principali canali nazionali in chiaro.

  • Prima TV Rebelde Way – tutti i giorni, ore 21.35 (replica ore 14.30), Rai Gulp – episodi da 120 a 126
  • Betty la fea – tutti i giorni, ore 20.50 (replica ore 13.30), Vero/Lady - episodi da 9 a 15
  • Celeste - tutti i giorni, ore 20.00 (replica ore 07.45), Vero/Lady – episodi da 59 a 65
  • Grachi - tutti i giorni, ore 12.20, Rai Gulp – episodi da 43 a 49
  • Grachi - da lunedì a venerdì, ore 18.45, Rai Gulp – episodi da 20 a 24
  • Incorreggibili! – da lunedì a sabato, ore 21.00, Boing
  • Il mondo di Patty - da lunedì a sabato, ore 18.05, Boing
  • Il mondo di Patty - da lunedì a venerdì ore 06.30 con un doppio episodio, e sabato e domenica ore 07.00, Italia 1 – episodi da 77 a 88
  • Ninì – da lunedì a sabato, ore 13.45, Boing
  • Perla Nera - da lunedì a venerdì, ore 17.20 circa (replica ore 08.15), Rai Premium - episodi da 1 a 5
  • Perla Nera - domenica, ore 06.30 circa, Rai Premium – episodi da 1 a 5
  • Terra nostra – da lunedì a venerdì, ore 18.20 circa (replica ore 07.25), Rai Premium - episodi da 71 a 75
  • Terra nostra – sabato, ore 06.30 circa, Rai Premium - episodi da 71 a 75
  • Topazio – tutti i giorni, ore 17.00 (replica ore 12.00), Vero/Lady - episodi da 8 a 14

Alcuni spoiler relativi alle soap opera inedite in onda questa settimana (le anticipazioni sulle soap americane e italiane sono curate da Alessandro, quelle sulle soap tedesche sono curate da Mattia).

Beautiful

  • Katie sprona Liam ad annullare il matrimonio con Steffy se non vuole perdere Hope per sempre. Nel frattempo, Brooke affronta Steffy e il marito Ridge ribadendo ad entrambi che Liam e Hope sono ancora innamorati e che la figlia non è per nulla interessata a Thomas.
  • Thomas e Hope trascorrono la serata ad una cena per veterani e, alla conclusione, si scambiano un bacio.
  • Hope, dopo aver appreso tutta la verità su quanto accaduto ad Aspen, chiede a Liam di tornare con lui.
  • Stephanie è molto preoccupata per la sorella Pam: continua, infatti, a sperperare denaro e a frequentare uomini diversi. Di questa situazione cerca di approfittarne Jackie. Per salvare la “Jackie M” dal fallimento e non cedere la società a Bill, tenta di corromperla usando la sua debolezza per il sesso opposto.
  •  Hope rimane delusa nello scoprire che Ridge difende Steffy per il suo piano affinché ad Aspen non raggiungesse Liam per confermargli il suo amore.
  •  Stephanie affronta Jackie intimandole di stare lontana dal marito Eric.

Centovetrine

  • Serena non vuole credere che Viola e il marito Damiano siano scomparsi durante la tempesta in mare.
  •  Carol apprende della morte dell’avvocato Kobe. Rimane poi sconvolta per la notizia della scomparsa di Damiano e Viola.
  •  Tra Fulvio e Laura emergono tutte le incomprensioni che hanno caratterizzato il loro rapporto, grazie all’intervento non disinteressato di Margot.
  •  In seguito a un toccante riavvicinamento, Diana e Jacopo sembrano ritrovare l’armonia di un tempo.
  •  Ivan acconsente a frequentare l’Anonima Alcolisti. Intanto, Cecilia inizia a nutrire sospetti su Thomas, il suo affascinante ospite.
  •  Mentre Ettore e Maddalena stanno per concludere il loro patto d’affari, sono inaspettatamente interrotti da Carol. Nel frattempo, Jacopo propone a Diana di ripartire da zero, ma questa volta non ci devono più essere segreti fra di loro.

Un posto al sole

  • Alberto Marotta cerca di tranquillizzare Ferri che il suo rapporto con Greta non vuole essere d’ostacolo a quello tra lui e sua figlia, ma Ferri chiarisce che intende riprendersi anche Greta. Mentre Nicotera rivolge una dura critica ad Alberto, Rossella è molto preoccupata per Gianluca che nel frattempo sembra volersi stordire in qualsiasi modo pur di non pensare alla vicenda di suo padre. Vista la situazione sempre più esplosiva tra Teresa e Guido, Otello decide di confessarle la verità su quell’impiego apparentemente casuale e provvidenziale.
  •  Roberto non sembra per niente disposto a rinunciare a Greta, mentre Serena, angosciata per l’assenza di Filippo, arriva a compiere un colpo di testa pur di spingere Ferri a mettersi in cerca del figlio. Raffaele si trova nel mezzo di un feroce litigio a casa Peluso, che gli costerà molto caro. Otello, intanto, cerca di farsi perdonare da Teresa.
  •  Sfiancata dalla lontananza di Niko, Manuela sta per assecondare il consiglio di Micaela di concedersi una notte di passione con Tommaso. Già esasperato dallo sfogo di Serena e dall’irrimediabile distanza con Greta, Ferri scarica il proprio stress sull’incolpevole Sandro. Dopo aver sopportato le paturnie amorose del suo rivale, Raffaele spera di essersi sbarazzato di Max Peluso.
  •  Nonostante Serena l’abbia persuasa che non c’è nulla di più importante dell’amore, i buoni propositi di Manuela non sono destinati a durare. Mentre la frattura nel rapporto fra Roberto e Sandro si fa sempre più evidente, l’uomo scope che molti punti fermi vengono a mancare. Persuaso Max Peluso a fidarsi di lui con un astuto stratagemma, Andrea scopre che i sospetti dell’uomo erano più che fondati.
  •  Mentre Andrea subisce un agguerrito tentativo di seduzione da parte di Ramona, Raffaele è impegnato a contenere l’ansia da gelosia di Max, che degenera pericolosamente. Sandro ritrova un po’ di serenità a casa di Marina mentre Ferri fa i conti con una dolorosa solitudine. Manuela entra in crisi per aver tradito Niko ma sente ancora forte la pressione dei “suoceri”.

La strada per la felicità
—> Commentate gli episodi della soap su questo blog!

  • Dopo aver difeso Nora al cospetto di Richard, Alexander, deluso per la reazione del padre, decide di andare via dalla Falkental Porcellane. Nora lo segue e i due si ritrovano in ascensore. Lo stretto contatto che hanno nel claustrofobico luogo imbarazza entrambi i giovani che a stento resistono alla tentazione di dar sfogo ai sentimenti che provano l’uno per l’altra… Intanto, Michael intima a Frederik di allontanarsi da Sophie mentre Richard e Judith litigano per la prima volta dopo trent’anni…
  • Nora e Alexander rimangono bloccati in ascensore. I due chiamano aiuto e, mentre aspettano i soccorsi, tra di loro vi è un momento di avvicinamento… Mentre Frederik è intenzionato a riconquistare la donna della sua vita, Michael mette sotto pressione Sophie per quanto concerne il loro futuro insieme…
  • Frederik e Sophie danno un’altra possibilità alla loro storia d’amore. I due trascorrono una romantica giornata al lago durante la quale Frederik rassicura Sophie: i suoi sentimenti nei confronti della donna non sono affatto cambiati rispetto a sei anni prima. L’intraprendente Gravenberg, inoltre, promette all’avvocatessa di non farle più del male e, per raggiungere questo suo obiettivo, di mettere una pietra sopra all’argomento Annabelle…
  • Alexander, con l’aiuto di Tom e Konrad, fa un’inaspettata sorpresa a Nora… Durante l’appuntamento romantico con Sophie, Frederik “intravede” Annabelle (leggi di più sul ritorno di Annabelle nel trafiletto dedicato all’argomento)
  • Mentre Tom dichiara il suo amore a Constanze, Michael licenzia Meike… Nora e Richard apprendono la notizia della morte di Annabelle. I due, sconvolti dall’accaduto, si riavvicinano…

Tempesta d’amore

  • Theresa e Moritz si riavvicinano. Konstantin non riesce ad accettare la decisione della giovane Burger. Nonostante tutto, però, i due gemelli sembrano sulla buona strada per il rappacificamento… Intanto, Gitti affronta Werner, rivelandogli una scomoda verità che riguarda Pilar. L’uomo, infastidito dai modi di fare di Gitti, la licenzia e, successivamente, propone a Moritz di prendere il posto della donna nel ruolo di direttore amministrativo dell’albergo…
  • Mentre Theresa e Moritz vivono un romantico momento in montagna, Doris e Werner sono preoccupati per Konstantin. Quest’ultimo, non sopportando la felicità della ricostituita coppia, affronta i due piccioncini… Nel frattempo, Christian violenta Elena, scatenando un vero e proprio putiferio…
  • Mentre Christian, messo sotto pressione da Tanja e dal commissario Meyser, confessa di aver abusato di Elena, Pilar contatta Konstantin per raccontargli una sconcertante verità che riguarda Doris. Quest’ultima, capendo le intenzioni della donna, fa cadere un vaso di fiori sulla testa di Pilar


(a cura di Alessandro Giannotto)


“General Hospital”: il più grande ritorno di tutti i tempi

Il produttore Frank Valentini tramite Twitter aveva anticipato che qualcosa di straordinario sarebbe accaduto nella puntata di lunedì 27 agosto 2012, e per chi non se l’è perduta lo shock è stato davvero notevole. Dopo 23 anni di assenza è riapparso in video per alcuni secondi Ian Buchanan, dal 1986 al 1989 il gangster Duke Lavery (e che poi era stato succeduto nella parte per un anno dall’attore Greg Beecroft, fino alla presunta morte del personaggio nel 1990).

L’attore si è intravisto nella storyline con protagonisti Anna Devane e Luke Spencer in viaggio in Svizzera per liberare Robin, dopo la scoperta che la ragazza forse non è deceduta nel corso dell’incendio di un laboratorio del General Hospital lo scorso febbraio.
Valentini spiega così il suo ritorno: “Dopo il suo improvviso licenziamento da ‘Il tempo della nostra vita’ dove interpretava Ian McAllister, il capo sceneggiatore Ron Carlivati è corso da me spiegandomi la sua idea. Posso solo anticipare che si tratta del vero Duke. L’uomo che morì nel 1990 tra le braccia di Anna, il cui cambio di aspetto fu giustificato con il ricorso ad una plastica facciale per poter sfuggire dai mafiosi che aveva tradito, era semplicemente un impostore”. E aggiunge: “Il pubblico si sta molto appassionato alla nascente storia d’amore fra Anna e Luke e il ritorno di Duke non farà altro che scompigliare tutto questo. La donna si troverà ad affrontare amletici dilemmi con chi stare, dopo naturalmente aver rivolto numerose domande a Duke per assicurarsi che si tratti veramente di lui”.
Avremo però ogni risposta non prima di cinque settimane. Infatti, sino ad allora, Duke non farà più alcuna comparsa.



Bradley Bell anticipa il nuovo “Beautiful”

In una serie di interviste a “Soap Opera Digest” e “TV Guid”, il produttore ha voluto anticipare cosa accadrà prossimamente nella soap opera.
Il perno delle vicende si concentrerà intorno a Rick (Jacob Young) che, dopo essere stato per lungo tempo relegato in panchina, diverrà il motore dello show grazie alla sua forza trainante intrisa di fascino e voglia di potere: “Diventerà molto simile a Ridge in gioventù, arrivando persino a conquistare la Forrester Creations e per raggiungere tale scopo non avrà remore a coinvolgere anche Caroline (Linsey Godfrey)”.
Sull’importante spazio concesso alle storie degli interpreti più giovani, Bell giustifica così la sua decisione: “Il triangolo tra Hope/Liam/Steffy ha fatto incrementare notevolmente gli ascolti, a differenza di tutti gli altri sceneggiati che invece li hanno perso”. E proprio per conquistare ancor di più il target dei ragazzi rivela che aumenteranno le riprese in esterni e presto sarà coinvolta anche una band musicale: “Il nostro obiettivo è di rendere ‘Beautiful’ simile a ‘One Tree Hill’ o ad altri programmi di prima serata. Vogliamo raccontare le nostre storie più attraverso le canzoni e le immagini, piuttosto che con un’overdose di parole”.



Jeanne Cooper: “Vi racconto un po’ di me”

In una recente intervista, l’interprete di Katherine Chancellor in “Febbre d’amore” ha aperto il suo cuore ai lettori, raccontando fatti dolorosi legati al suo passato come gli abusi subiti da ragazzina da parte di uno zio. Questa dolorosa esperienza si è riverberata anche sul suo matrimonio con Harry Bernsen, Jr, portandola a sopportarne i tradimenti e le violenze: “Molte persone restano imprigionate in unioni a causa di convinzioni personali o per il tipo di educazione ricevuta dai genitori, i miei ad esempio sono sempre stati poco espansivi. Ho però imparato che è meglio che i bambini stiano in una casa diroccata, piuttosto in una dove non c’è amore fra moglie e marito”.

Le difficoltà coniugali l’hanno indotta a rifugiarsi nell’alcool: “Continuavo a soffrire di tremendi dolori allo stomaco. Un giorno ne ebbi uno mentre ero a pranzo con un amico, che mi consigliò di prendere un brandy, ma mi tolse il respiro. Ne presi allora un altro e finalmente mi rilassai. E così bere divenne il mio rimedio contro le fitte, ma persi il controllo. Per fortuna William Bell e mio figlio Collin mi aiutarono ad uscirne”.

Il dolore patito l’ha portata a domandarsi sulla reale esistenza di Dio e di voler vivere coerentemente con i valori insegnati ai figli: “Ci si sposa una volta sola. Si possono avere diversi innamoramenti nella vita, a me è accaduto un paio di volte, ma le nozze devono restare un fatto unico. E’ così faticoso organizzarle! E poi non volevo che i miei figli crescessero tra patrigni e matrigne. Quando si è innamorati, sposarsi è inutile. A me basta stare insieme, tenersi per mano, passeggiare senza parlare, condividere il silenzio”.

Per quanto riguarda la sua quasi quarantennale presenza nelle vicende di Genoa City, l’attrice ha parlato di quanto le manchi Jess Walton, che recentemente si è presa sei mesi sabbatici per stare accanto al figlio (“Come litighiamo noi due, non lo fa nessun altro”), e del rapporto con Eric Braeden (Victor Newman): “Ogni scena che ci vede insieme, deve sempre terminare con una sua battuta, anche se per il senso della situazione sarebbe più corretto che sia io a farla. Mi fa divertire un mondo!”.

Su Eileen Davidson afferma che la sua repentina uscita di scena è stata una grave perdita per lo sceneggiato e di non essere d’accordo di come sia stata gestita: “Adoravo la storia d’amore tra Ashley e Tucker, ma è stata completamente rovinata nel giro di una puntata. Fino a un momento prima, Ashley continuava a ripetere all’uomo di amarlo nonostante il suo tradimento e che la salvezza della loro relazione dipendeva solo da lui. Poi, improvvisamente, lei lo informa che vuole divorziare. Questi metodi non piacciono al pubblico del daytime, ci danneggiano”.

Non appare inoltre convinta del breve arrivo di Bonnie Franklin nei panni di Celeste, una suora dell’ospedale di Los Angeles che incontra uno smemorato Victor Newman: “Neanche più in ‘General Hospital’ l’ospedale è al centro di vicende, tranne nel caso in cui non ci finisca qualcuno perché gli hanno sparato. I tempi sono cambiati”.

Nega che ci siano stati dei dissapori con Melody Thomas Scott, nonostante il fatto che l’interprete di Nikki Newman non le abbia rivolto la parola per due anni: “Lo so, ad occhi estranei la cosa può risultare strana. Voglio molto bene a Melody, come ad una figlia. Lei mi chiama persino ‘mamma’. Non abbiamo mai discusso. E’ una donna molto sensibile, non so il perché di questo suo comportamento, ma non lo ha fatto solo con me”.

Sul set la Cooper è protagonista di innumerevoli burle, soprattutto nei confronti dei colleghi più giovani: “Il mio preferito è Greg Rikaart (Kevin Fisher). Ogni volta che mi avvicino a lui, ha un sorriso tra il divertito e lo spaventato. Un giorno, mentre stavamo provando una scena, gli dissi che gli stavo per tirare uno schiaffo. Allora lui mi rispose che avrebbe preferito un pizzicotto nel basso ventre e mimò il gesto. Poi si rese conto che glielo avrei fatto realmente, ma nel momento meno opportuno. E così è stato nella scena in cui lo accompagnavo all’altare. Mentre gli stavo dicendo che indossava una bella cravatta, gli feci un pizzicotto e lui non poté reagire. Un’altra volta lo feci a Joshua Morrow (Nick Newman). Eravamo seduti vicini a tavola e lo pizzicai mentre stava tenendo un discorso. La cosa divertente fu che, alla fine, mi disse di farglielo più a sinistra!”.

Sul futuro del genere “rosa”, ritiene che alla fine resteranno in onda solo “Febbre d’amore”, “Beautiful” e “General Hospital”: “Stanno distruggendo il daytime per il dio denaro! Inculcano negli spettatori l’idea di abbandonare le soap operas, convincendoli che le nuove trasmissioni vengono realizzate perché sono loro a volerli. Se il pubblico spegnesse la televisione per due settimane, i network tornerebbero indietro sui loro passi. E poi basta con questa storia di voler a tutti i costi attrarre un target giovane. Non ho mai incontrato un ragazzo che si disperi per aver perso una puntata di uno di quei tanti programmi di cucina”. E alla domanda se oggi William Bell, il creatore di “Febbre d’amore”, lo seguirebbe risponde: “Si chiederebbe quale soap stia vedendo. I nostri fan più affezionati sono quelli canadesi. Se c’è qualcosa nella trama che non li convince, ci scrivono immediatamente. E William Bell certamente li ascolterebbe”.

E per finire ha lanciato una frecciata all’organizzazione dei Daytime Emmy: “Non comprendo perché si ostinino a trasmetterli. Dovrebbero offrirci il pranzo, poi consegnarci le statuette e basta. Ormai è solo un pretesto per far pubblicità agli Hilton Hotels, senza contare i tantissimi spot inseriti tra le premiazioni. Nelle convention del mondo del porno tutti sembrano divertirsi. Le nostre, invece, ci fanno apparire come dei disperati”.

Jill Farren-Phelps: “Così rivoluzionerò ‘Febbre d’amore’”
In una recente intervista concessa a “TV Guide”, la nuova produttrice Jill Farren-Phelps ha illustrato le linee guida che seguirà.

In primis ha svelato il mandato che ha ricevuto da Sony e CBS: traghettare il teleromanzo nel 2012 e di renderlo finanziariamente sostenibile. Per raggiungere tali obiettivi, probabilmente subirà qualche scossone per essere più contemporaneo, seducente e convincente, senza però creare smarrimento nel pubblico. Per questo ha voluto accanto Josh Griffith, che lo ha scritto durante lo sciopero degli sceneggiatori tra il 2007 e il 2008: “He knows the characters and the history of Y&R really well and deeply respects this show. I trust him completely. Producers don’t make ratings, writers do, and Josh is the exact right person to be here at this time” (“Conosce molto bene i personaggi e la storia di ‘Febbre d’amore’. I produttori non realizzano ascolti, ma gli sceneggiatori sì. Josh è la persona adatta al momento giusto”). Precisa, infine, che non lo strutturerà come “General Hospital”, che ha prodotto dal 2001 al 2011 e che sotto la sua direzione ha vinto ben 4 premi Emmy come miglior soap nel 2005, 2006, 2008 e 2012.

La necessità di ridurre i costi non si tradurrà automaticamente in licenziamenti coatti: “Non voglio dire che non ci saranno. Abbiamo tanti interpreti meravigliosi, ma alla fine della giornata dobbiamo valutare chi fa davvero presa sul pubblico. Rafforzeremo la presenza degli attori afroamericani. Ad esempio, Kristoff St. John (Neil Winters) vivrà una nuova ed appassionata storia d’amore. E non è vero che le audizioni per trovare un nuovo ragazzo sia per recastare Bryton James (Devon), ma si tratta di un personaggio completamente nuovo. Per quanto riguarda quello di Lily è invece tutto vero, ma ciò dipenderà dal buon esito o meno delle trattative con Christel Khalil sul rinnovo del suo contratto”.

Sugli attori over 40: “Vogliamo gettare le basi per il futuro utilizzando personaggi più giovani, ma non a discapito dei veterani. Anzi, mi piacerebbe riportarne in video degli altri. A tale proposito ho già parlato con Jess Walton (Jill Abbott): è disponibile a tornare, non a pieno regime, ma soltanto se la trama è buona. Gli spettatori vogliono, infatti, storie di qualità e questo è anche il nostro obiettivo. Abbiamo grandi progetti anche per Eric Braeden (Victor Newman) e Melody Thomas Scott (Nikki). Posso inoltre anticipare che nuove vicende coinvolgeranno Jack Abbott (Peter Bergman)”.

Sull’operato di Maria Arena Bell, la produttrice di cui ha preso il posto: “Non corrispondono a verità le voci che mi attribuiscono il desiderio di eliminare i personaggi da lei creati, soprattutto quello di Genevieve, impersonato da Genie Francis”. (Ricordiamo che nel 2002 l’attrice fu allontanata da “General Hospital”, per futili motivi, proprio dalla Phelps).

L’intervista si conclude con un mea-culpa: “Il mio più grande errore professionale? Aver ‘ucciso’ Maureen Bauer in ‘Sentieri’”.

La delusione di Joshua Morrow
Continuiamo a parlare di “Febbre d’amore”. In un’intervista l’interprete di Nicholas Newman ha criticato le nozze tra Victor (Eric Braeden) e la sua ex moglie Sharon (Sharon Case): “Non voglio affermare che gli sceneggiatori sbaglino, perché sanno meglio di me come funzionino le cose, ma non ritengo plausibile che Nicholas non dica al padre che sta sbagliando, quando invece lo fa apertamente con Sharon”.



Amori diversi a “Il tempo della nostra vita”
Anche questa settimana parliamo dei teens che animano le vicende di Salem e delle rispettive peripezie sentimentali.

Partiamo dal più famoso, Will Horton, interpretato da Chandler Massey. Dopo aver emozionato rivelando la propria omosessualità, nei giorni scorsi Will ha ceduto alla tentazione di qualcosa di “diverso” andando a letto con l’amica Gabi (Camila Banus).

Più coerente con le proprie scelte sessuali, invece, Sonny Kiriakis (Freddie Smith) che, dopo aver baciato Will, è sempre innamorato di quest’ultimo ma è oggetto delle attenzioni di Brian, impersonato dall’attore Brant Daugherty.

Il record di Deidre Hall
Il 23 agosto l’attrice ha festeggiato la 4.000ª puntata nelle vesti di Marlena, da lei originata il lontano 21 giugno 1976. Per questo ruolo non ha mai vinto nessun Emmy, ma in compenso ben cinque Soap Opera Digest Award (1984, 1985, 1986, 1995 e 2005). Nel corso di questi lunghi trent’anni, Marlena ha vissuto ogni sorta di esperienza: posseduta dal diavolo, serial killer inconsapevole a causa del suo controllo della mente, madre surrogata durante quattro anni di coma, senza dimenticare rapimenti e violenze varie.

L’episodio preferito? Il 4688 andato in onda il 13 aprile 1984 che vede il personaggio di Tom Horton (MacDonald Carey) sparare durante il matrimonio di Marlena con Eugene (John de Lancie): “E’ stato ricco di dinamiche interessanti. Tutti credevamo che Roman (Wayne Northrop) fosse morto, mentre invece era vivo nel sotterraneo della chiesa. Sembrava di essere in una sit-com. La cosa divertente è che ad Eugene alla fine non importava poi così tanto sposarmi”.

Lisa Rinna lascia Salem
Dopo appena 150 puntate dal suo ritorno lo scorso 8 marzo, Lisa Rinna è già in procinto di lasciare nuovamente “Il tempo della nostra vita”. L’interprete di Billie Reed, comunque apparsa molto sporadicamente nella soap, ha preso questa decisione poiché impossibilitata di proseguire altri suoi progetti, tra i quali scrivere un nuovo libro di diete e fitness, ideare una linea di lingerie e soprattutto condurre un talk-show!



La vita dopo “Sentieri”

Iniziamo da Frank Dicopoulos. L’interprete del poliziotto Frank Cooper, dopo la cancellazione dello sceneggiato, ha dovuto reinventarsi una nuova carriera professionale, pur auspicando sempre di tornare un giorno a recitare: “Ho una moglie, due figli (Jaden di 18 e Olivia di 15 anni) e un mutuo come tutti. Così ho contattato Curt Ciumei, il proprietario di ‘New Jersey Discover’, una società di produzione specializzata nella promozione di imprese locali per collaborare insieme. A ‘NJD’ svolgo diverse attività: produttore, regista e conduttore. Ad esempio, presento ‘Artists Against the Odds’, uno show dedicato agli artisti emergenti, e ‘Earth Treasures’, una sorta di reality ambientato in una gioielleria locale. Inoltre curo la realizzazione video di eventi speciali che si svolgono nello Stato. Amo particolarmente il New Jersey, non solo perché è la mia casa da 14 anni, ma perché in mezz’ora di auto puoi scoprire ambienti e persone completamente differenti fra loro”.
L’energia lavorativa dell’attore non si esaurisce qui: “Sono anche portavoce di diverse associazioni di imprenditori, fra cui quella dei viticoltori, e di industrie ed associazioni che hanno a cuore la salvaguardia dell’ambiente”.

Continuiamo con Beth Chamberlin. La seconda interprete di Beth Raines (dal 1989 al 1991 e poi dal 1997 sino al 2009) sta lanciando in questi giorni una collana di DVD in cui spiega alle donne le virtù di allenarsi con il Kettlebell, un attrezzo ginnico a forma di palla conosciuto fin dall’antichità. “Ho iniziato ad usarlo cinque anni fa dietro consiglio di mio marito e in poco tempo ho raggiunto risultati straordinari. Ho aumentato notevolmente la forza delle braccia e quando alcuni miei colleghi mi chiesero come avessi fatto ho capito che avevo scoperto qualcosa di straordinario. Negli ultimi due anni ho ampliato le mie conoscenze frequentando corsi specializzati e adesso tutto il mio sapere si trova in questi DVD, dove insegno esercizi diversi a seconda del livello di preparazione, combinandoli con la danza”.

Congratulazioni a Jordi Vilasuso (Tony Santos dal 2000 al 2003 e successivamente nel 2010/11 Griffin Castillo ne “La Valle dei Pini”). Lo scorso 18 agosto a Islamorada, in Florida, l’attore è convolato a nozze con la fidanzata Kaitlin Riley. Le belle notizie non sono ancora terminate: a dicembre diventeranno genitori di una bambina.

Terminiamo con Marcy Walker. L’interprete di Tangie Hill dal 1993 al 1995 (la si ricorda però principalmente per essere stata Liza Colby ne “La valle dei pini” ed Eden Capwell in “Santa Barbara”), dopo essersi ritirata dalle scene nel 2005, si è trasferita ad Edmond, in Oklahoma, dove svolge attività di volontariato a favore dei giovani presso una parrocchia protestante. L’attrice, che adesso si fa chiamare Marcy Smith avendo preso nel 1999 il cognome del marito, spiega le gioia di questa sua nuova attività nel seguente video:


Vi propongo di seguito le copertine dei numeri in edicola (ambedue datati 10 settembre 2012) del settimanale statunitense di soap “Soap Opera Digest” e del quindicinale “CBS Soaps in Depth”, spesso ricche di volti poco conosciuti per il pubblico italiano.
Ricordo le abbreviazioni con cui sono indicate le varie soap: B&B è “Beautiful”, DAYS o DOOL indica Il tempo della nostra vita”, GH è “General Hospital” e Y&R è “Febbre d’amore”, mentre tra le soap terminate AMC indica “La Valle dei Pini” e OLTL è “Una vita da vivere”.


Dal 20 al 24 agosto 2012

Gli ascolti sono basati sui dati Live+Same Day della Nielsen. La prima classifica riportata sotto considera la quantità di pubblico totale, la seconda il rating e lo share tra il pubblico femminile di età compresa tra 18 e 49 anni (tra parentesi, il dato comparato alla settimana scorsa/comparato all’anno scorso).
Delle soap elencate, in Italia è ormai in onda soltanto “Beautiful”.

Per “Il tempo della nostra vita” si tratta dell’ascolto più elevato riscontrato in oltre 21 mesi (a partire dalla settimana 31 gennaio-14 febbraio 2011).

PUBBLICO TOTALE

  1. Febbre d’amore (CBS) 4.505.000 (+194.000/+92.000)
  2. Beautiful (CBS) 3.284.000 (+213.000/+357.000)
  3. Il tempo della nostra vita (NBC) 2.771.000 (+72.000/+331.000)
  4. General Hospital (ABC) 2.446.000 (-17.000/-22.000)

RATING PUBBLICO FEMMINILE 18-49 ANNI
Ogni punto di rating equivale a circa 659.000 spettatrici.

  1. Febbre d’amore (CBS) 1,3/9 (—/—)
  2. Beautiful (CBS) 1,0/7 (—/+0,1)
  3. Il tempo della nostra vita (NBC) 1,0/6 (+0,1/—)
  4. General Hospital (ABC) 0,9/6 (—/-0,2)

(a cura di Mattia Valitutti)


SPOILER – Caccia ad Annabelle!
I telespettatori che seguono assiduamente “La strada per la felicità” si saranno certamente chiesti: “Che fine ha fatto Annabelle Gravenberg?”. Da ormai qualche puntata, infatti, si sono totalmente perse le tracce della dark lady per antonomasia. Gli aficionados più attenti, però, avranno senz’altro notato che nella sigla d’apertura il personaggio di Annabelle (Isa Jank) compare ancora. Questo vuol dire che la “donna dei falchi” non è definitivamente uscita di scena e, quindi, da un momento all’altro è pronta a fare uno dei suoi trionfali ritorni in scena.

Frederik (Holger C. Gotha) non riuscirà a tenere a freno i suoi sentimenti per Sophie (Katrin Griesser) e cercherà in tutti i modi di riallacciare e rinforzare i rapporti con la donna. Il riavvicinamento tra l’avvocatessa e il testardo Gravenberg scatenerà l’ira funesta di Michael (Steven Merting) che da premuroso compagno si trasformerà in pericoloso rivale. La rabbia dell’ormai cattivo legale s’intensificherà quando Frederik prometterà amore eterno a Sophie. Quest’ultima, che avrà deciso di dare una nuova possibilità alla relazione con Frederik, farà una richiesta esplicita all’affascinante Gravenberg: abbandonare una volta per sempre l’idea di vendicarsi di Annabelle. Frederik, pur di accontentare la sua amata, accetterà la condizione di non dare più la caccia ad Annabelle, ma qualcosa romperà un po’ tutti gli equilibri. Durante un’uscita romantica con Sophie, Frederik vedrà Annabelle o, meglio, crederà di averla vista. Nell’uomo si riaccenderà la sete di vendetta e ciò implicherà l’allontanamento di una demoralizzata Sophie da un sempre più caparbio Frederik.
Poco dopo l’avvistamento di Annabelle da parte di Frederik, Richard (Peter Zimmermann) e Nora (Anja Boche) riceveranno una sconvolgente notizia: Annabelle è morta! Per la prima volta dopo tanto tempo Richard si mostrerà vicino e comprensivo nei confronti di Nora, ma lo stimolato rappacificamento durerà pochissimo. Alla lettura del testamento della dark lady, Richard, venendo a sapere che l’intero patrimonio di Annabelle è ora nelle mani di Nora, avrà la prova inconfutabile che madre e figlia, in passato, sono state complici. Quest’evento inevitabilmente porterà all’ennesimo allontanamento tra Richard e Nora.

Quest’ultima, poco dopo, sarà testimone di un evento shock. Mentre Nora sta piangendo la madre sulla tomba, d’improvviso le si paleserà davanti niente poco di meno che Annabelle. Nora capirà che la madre ha messo in giro la notizia della sua morte per sviare ogni indagine di ricerca sia di Frederik che della polizia. La giovane van Weyden, decisa a far incastrare sua madre, racconterà alle persone a lei vicine del ritorno di Annabelle a Falkental. Nessuno, però, crederà alle sue parole. Solo un uomo darà fiducia a Nora: Frederik. I due si alleeranno e daranno inizio alla “caccia ad Annabelle”!

VIDEO – La nascita dell’amore tra Nora e Alexander
Nora
 (Anja Boche) e Alexander (Timo Hübsch) sono i due giovani che formano la coppia protagonista della quarta stagione de “La strada per la felicità”. Riviviamo i primi magici momenti della loro storia d’amore attraverso questo video montato sulle note di “A thousand years” di Christina Perri.


Ritorna, dopo una settimana di stop, l’appuntamento con la rubrica che mira a raccontare la soap “La strada per la felicità” in tutte le sue sfaccettature.
Nel trafiletto di oggi ci occupiamo della lettera N.

  • N come Nuova Zelanda
    Cosa ha a che fare la Nuova Zelanda con “La strada per la felicità”? Semplice! E’ uno dei luoghi in cui sono stati “collocati” alcuni dei personaggi usciti di scena. E’, infatti, prassi della soap novela tedesca che ogni personaggio che ha raggiunto la felicità o che non ha altro da raccontare venga letteralmente spedito in un luogo remoto dalla Germania. In questo particolare trafiletto andremo ad elencare, partendo appunto dalla Nuova Zelanda, i principali posti nei quali sono emigrati definitivamente alcuni dei personaggi.
    Negli scorsi episodi della soap, cioè quelli immediatamente successivi al salto temporale, Eva (Karin Ugowski) e Nora (Anja Boche) hanno più volte ribadito che Luisa (Susanne Berckhemer) e Simon (David Kramer) si sono trasferiti in Nuova Zelanda. I protagonisti della terza stagione, quindi, hanno abbandonato Waldruh e l’albergo dei loro sogni per dare inizio a una nuova vita lontani dalla Germania.
    Simon e Luisa, però, non sono i soli ad aver fatto capolino nelle terre neozelandesi. Frederik (Holger C. Gotha), infatti, di ritorno a Falkental  in occasione del processo ai danni di Annabelle (Isa Jank), racconta alla sua cuoca del cuore di aver trascorso gli ultimi anni della sua vita proprio in Nuova Zelanda dove ha messo su un’azienda vinicola (che, dopo il salto temporale, ci è stata descritta come “venduta” da Frederik per finanziare le sue ricerche).
    Nel corso della prima stagione della soap, Marie Vermont (Sonja Baum), dopo aver superato il coma indottole da Annabelle (tramite una sprangata) e aver perso le speranze di ricominciare una vita con Daniel (Roman Rossa), ha lasciato Falkental alla volta di Londra per prendere in mano le redini dei grandi magazzini di sua proprietà. Anche Charlotte (Lina Rabea Mohr), sua sorella, l’ha seguita poco dopo nel nuovo percorso di vita. Addirittura Patrizia Gravenberg (Lucie Muhr) è entrata a far parte della grande famiglia dei Magazzini Vermont come designer, volando oltre i confini della Germania dopo aver affrontato il dolorosissimo periodo della morte di Niko (Christoph Kornschober) e aver completato il suo percorso di disintossicazione dall’alcol. [Di seguito il video (in lingua originale) dell'addio di Patrizia a Falkental] Anche Lilly Becker (Kaya Marie Möller) e suo marito Tim (Leander Modersohn) si sono trasferiti a Londra per rincorrere il sogno del giovane di diventare violinista.

Un’emigrazione di massa simile a quella della prima stagione ha avuto luogo nella terza serie de “La strada per la felicità” quando Lizzy (Lisa Spickschen), al fianco del suo compagno di vita Robert Beltinger (Ronny Rindler), ha lasciato Villa van Weyden e i suoi affetti per insediarsi in Canada, lì dove la giovane imprenditrice ha deciso di guidare la Royal Saphire, la catena di alberghi di proprietà di Helena Bernstein (Silke Matthias) . Anche Henning (Markus Baumeister), che ha lasciato definitivamente la soap nel corso della puntata 713, ha raggiunto la cugina oltreoceano.
Come dimenticare il Sud Africa, il luogo del primo incontro tra Julia (Susanne Gärtner) e Daniel (dove quest’ultimi vivono ancora tutt’oggi)? Di questo posto però, torneremo a parlare prossimamente. Ad esso, infatti, dedicheremo un apposito trafiletto nella nostra enciclopedia.


Lena - Liebes meines Lebens
Aspettando Lena
– La sigla della nuova soap tedesca in onda da fine anno su Rai 3

La sigla di apertura di “Lena”, montata sulle note dell’energica e coinvolgente “Butterflies” della giovane cantante norvegese Tone Damli, rappresenta appieno tutte le caratteristiche della soap. La scena iniziale raffigura la caduta in piscina di David e sottolinea la vena thriller della trama. Le restanti immagini che costituiscono la sigla, invece, raccontano la freschezza e il romanticismo della storia d’amore di David e Lena. Il tutto è condito da intermezzi che mettono in risalto il lato musicale del prodotto.


(a cura di Sivi)

“Flemming”
Torna dopo 16 mesi, con la terza stagione, questa serie di successo di ZDF che dal 14 settembre partirà con il primo di 8 nuovi episodi.
E’ un poliziesco visto dal punto di vista dello psicologo criminale Dr. Vincent Flemming (Samuel Finzi) al quale, date le sue capacità di guardare nell’animo delle persone, vengono assegnati i casi più complicati ed oscuri per conto della LKA di Berlino. Spesso capita che il suo ego ridondante è d’intralcio nelle indagini ma metodo, trucchi e una forte dose di intuito lo portano sempre sulla strada della soluzione del caso. A capo della Squadra Omicidi c’è Ann Gittel (Claudia Michelsen), sua ex-moglie, con la quale collabora ed è per lui di grande aiuto in campo lavorativo.
Nonostante il fallimento del suo matrimonio, Flemming dispensa consigli sentimentali per una trasmissione radiofonica.
Gli altri personaggi principali di questa serie sono: il Dr. Karl Leo (Felix Vörtler) capo della LKA, la dott.ssa Alissa Markus (Anna Thalbach), il direttore capo Walli Hoven (Maren Kroymann), il commissario capo Henner Gittel (Oliver Bröcker) e il nuovo arrivo, il fotografo di polizia Robert Anda (Götz Schubert), che avrà un debole per Ann, cosa che non sfuggirà a Flemming essendo, tra l’altro, esperto di linguaggio corporeo.
Flemming viene trasmesso il venerdì, a partire dal 14.9.2012 alle 21.15 su ZDF (canale 546 di Sky) per un totale di 8 settimane.

Le segnalazioni della settimana
Ecco alcuni programmi in onda nella settimana in corso sui due principali canali tedeschi ricevibili anche in Italia…

ZDF (canale 546 di Sky)

  • 3.9.2012 ore 20.15 un episodio del 2009 della serie “Polonius Fischer” dal titolo “Hinter blinden Fenstern” (Dietro finestre cieche)
  • 8.9.2012 ore 14.45 un film del 2009 dal titolo “Unsere Farm in Irland” (La fattoria in Irlanda)
  • 9.9.2012 ore 20.15 il secondo episodio della miniserie “Johanna und der Buschpilot” dal titolo “Die Legende der Kraniche” (La leggenda della gru)

Das Erste (canale 545 di Sky)

  • 3.9.2012 ore 20.15 un film del 2009 dal titolo “Soul kitchen” (La cucina dell’anima)
  • 5.9.2012 ore 20.15 un film isdraelo-tedesco del 2007 dal titolo “Alles für meinen Vater” (Tutto per mio padre)
  • 7.9.2012 ore 10.30 un episodio del 2000 della serie “Da wo die Berge sind” (Là dove sono le montagne) dallo stesso titolo
  • 9.9.2012 ore 14.45 un film del 2004 dal titolo “Der Traum vom Süden” (Sognando il Sud)

Siete appassionati di soap opera e volete contribuire ad arricchire questo spazio? Scrivete qui!
Nielsen TV Ratings: ©2012 The Nielsen Company. All Rights Reserved.