jump to navigation

Libri – Philippe Claudel “L’inchiesta” 23 agosto 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Libri.
trackback

Philippe Claudel, lo scrittore francese autore di “Le anime grigie” e “Il rapporto”, con il suo ultimo romanzo “L’inchiesta” (Ponte alle Grazie; titolo originale “L’enquête”, traduzione di Francesco Bruno; 210 pagine, prezzo di copertina 16,80 € – Acquista “L’inchiesta” su Amazon.it) ci propone una favola surreale che trae spunto dai drammatici fatti di cronaca che hanno sconvolto la Francia tra il 2008 e il 2009 e manifesta una delicata e sapiente riflessione filosofica sull’odierna condizione umana.
Giunto in città per indagare su un’ondata di suicidi tra i dipendenti di una fantomatica Azienda, l’Inquirente si ritrova catapultato in una realtà surreale, ai limiti dell’assurdo, inizialmente grottesca ma poi sempre più inquietante e sinistra. Così, quella che in prima battuta sembrava una missione come tante compiute in passato, per il povero Inquirente si trasforma in un’impresa impossibile, dove l’ordine normale delle cose è sovvertito, i confini tra il bene e il male diventano labili e la possibilità di far luce su quelle morti ormai passate in secondo piano una speranza sempre più flebile.
Attraverso pagine di altissimo impatto emotivo, a fronte di uno stile essenziale e quasi lapidario, Philippe Claudel mette in scena un mondo non poi così distante dall’abominio di un certo nostro presente, dove l’individuo, a partire dal suo essere lavoratore, ha perso gran parte della dignità, è stato trasformato in una creatura robotomizzata, anello anonimo all’interno di un meccanismo imperscrutabile, che tutto controlla e tutto decide in maniera inappellabile.