jump to navigation

Cinema futuro (1.690): “Freerunner – Corri o muori” 12 luglio 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Cinema futuro, Video e trailer.
trackback
Cinema futuro - Il cinema del prossimo week-end “Freerunner – Corri o muori”

Uscita in Italia: venerdì 13 luglio 2012
Distribuzione: Eagle Pictures

Titolo originale: “Freerunner”
Genere: azione
Regia: Lawrence Silverstein
Sceneggiatura: Matthew Chadwick, Raimund Huber e Jeremy Sklar (soggetto di Raimund Hu e Jeremy Sklar)
Musiche: Jerry Deaton e Peter DiStefano
Durata: 88 minuti
Uscita negli Stati Uniti: 18 ottobre 2011 (DVD)
Sito web ufficiale (USA): nessuno
Sito web ufficiale (Italia): cliccate qui
Cast: Sean Faris, Danny Dyer, Tamer Hassan, Rebecca Da Costa, Amanda Fuller, Seymour Cassel, Mariah Bonner, Casey Durkin, Ryan Doyle

La trama in breve…
C’è solo un modo per sopravvivere a questa gara … vincere. È ora di correre per difendere la propria vita.

Sean Faris – Ryan – (“Never Back Down – Mai Arrendersi”) e un gruppo tra i migliori atleti di parkour e freerunning del mondo sono i protagonisti di questa spericolata avventura che vi lascerà senza fiato. Nel tempo libero, Ryan Carter partecipa a gare di freerunning di giorno, e spazza i pavimenti dell’ospedale di notte – ma ha un sogno: vincere abbastanza soldi per portare lui, la sua fidanzata Chelsea (REBECCA DA COSTA) e suo nonno (SEYMOUR CASSEL) fuori dalle baraccopoli di Metro City e tornare a vivere lungo la costa.  Ma durante la finale Freerun organizzata dal boss mafioso locale Reese (TAMER HASSAN – “Scontro tra Titani”), Ryan e i suoi compagni vengono rapiti e costretti ad indossare collari esplosivi. Hanno sessanta minuti per finire la gara, una corsa a circuito chiuso attraverso la città in cui solo il vincitore continuerà a vivere – tutto per il divertimento di Mr. Frank (Danny Dyer – “Dead Man Running”) e del suo sadico Club di miliardari. È tempo di correre per difendere la propria vita – è tempo di freerunning!

Freerunning  è una forma di acrobazia urbana in cui i partecipanti, conosciuti come freerunner, si spostano tra la città  e il  paesaggio rurale  in maniera acrobatica.  Questa disciplina incorpora il concetto di massima efficienza dei movimenti del  parkour, mettendo però in evidenza l’estetica dei movimenti tra salti  e altre  acrobazie, come ad esempio  trucchi e  acrobazie di strada , creando un modo atletico ed esteticamente piacevole di muoversi.  È comunemente praticata in palestre e in aree urbane caratterizzate da ostacoli.

Il trailer originale:


Trame ed altre informazioni sono tratte dal materiale stampa relativo al film.
Per consultare le uscite dell’ultimo week-end italiano visitate lo spazio “Al cinema…”, per gli incassi del box office, trailer e notizie dal mondo del cinema andate allo spazio settimanale “Cinema Festival”
.