jump to navigation

Libri – E.L. James “Cinquanta sfumature di grigio” 7 luglio 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Libri.
trackback

“Cinquanta sfumature di grigio” (Mondadori; titolo originale “Fifty Shades of Grey”, traduzione di Teresa Albanese; 548 pagine, prezzo di copertina 14,90 € – Acquista “Cinquanta sfumature di grigio” su Amazon.it), primo capitolo di una trilogia, è un romanzo che nelle ultime settimane ha fatto discutere parecchio negli Stati Uniti. Il libro, scritto dalla londinese E. L. James, punta a sdoganare il genere erotico, ed ha inizialmente fatto parlare di sè a causa di una controversia nata tra l’autrice e Stephenie Meyer, madre della saga teen “Twilight”.
Quando Anastasia “Ana” Steele, bella ed ingenua ventunenne studentessa americana, incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere irresistibilmente attratta da quest’uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita ad uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest’uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni.
Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall’ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili… Nello scoprire l’animo enigmatico di Grey, Ana conoscerà per la prima volta i suoi più segreti desideri.
Nelle pagine E. L. James amalgama tensione erotica, sensazioni forti ed amore romantico, con risultati abbastanza altalenanti: i personaggi sono abbastanza stereotipati e non trasmettono emozioni, lo stile narrativo è alquanto freddo e trapela noia anche nelle scene di sesso, per un tentativo superficiale e deludente di realizzare un “Twilight” senza vampiri e in versione erotica. Da leggere al mare e senza alcuna aspettativa, un abile caso editoriale dettato dal marketing e che sicuramente non sarà ricordato negli annali della letteratura.