jump to navigation

Edicola – “Vanity Fair” #26/2012, 4 luglio 2012: “Tom Cruise: 50 anni, rockstar” 27 giugno 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Film, Vanity Fair.
trackback

Vi presento la copertina ed un’anticipazione relativa al numero 26 (del 4 luglio 2012) del settimanale “Vanity Fair”, edito da Condè Nast e in vendita nelle edicole da oggi al costo di 2 €.

Tom Cruise: «Rockstar per i miei 50 anni»
In Rock of Ages l’attore interpreta un rocker anni ’80 decaduto. Con un fisico bestiale e una voce da urlo (letteralmente)

di L. Hirschberg

Sta per compiere 50 anni, Tom Cruise, e per festeggiare si era dato una Mission Impossible: cantare nel ruolo di una rockstar maledetta in un musical. Missione compiuta: l’attore è nelle sale in questi giorni con Rock of Ages, il film di Adam Shankman in cui l’attore interpreta il ruolo di Stacee Jaxx, un rocker degli anni ’80 sul viale del tramomto.
Del film – ma anche di molto altro – l’ex Top Gun ha parlato in un’intervista a Vanity Fair.
Cruise racconta che, quando più di un anno fa, ha iniziato a lavorare a questo progetto, non sapeva di essere così bravo anche come rocker: «Adam Shankman, il regista, mi ha chiesto se avrei potuto cantare. Gli ho risposto: “Vediamo. O funziona o sarà un disastro”» .

Perché ha scelto di fare un musical?
«Mia moglie Katie ama i musical: balla e canta, e abbiamo ripercorso insieme la storia del genere. Inoltre a mia figlia Suri è piaciuto Hairspray – Grasso è bello».
Per il ruolo di Stacee Jaxx, Cruise ha affinato una vocalità, che arriva a coprire quattro ottave, e ha imparato a suonare la chitarra.
«Dovevo scoprire se ero davvero in grado di cantare! Ron (Anderson, in passato coach vocale di Axl Rose) è venuto da me e abbiamo iniziato a lavorarci».
Ci sono parecchie scene sexy in questo film.

«Sapevo che avrei dovuto calcare la mano sulla sessualità, vista la natura del personaggio e delle canzoni».