jump to navigation

Entro l’estate arriva sul digitale terrestre “Focus”, nuovo canale che s’ispira al famoso mensile di approfondimento 21 giugno 2012

Scritto da Alessandro Giannotto nelle categorie Cinema e TV, Focus, Palinsesti TV.
Tags: , , , , ,
trackback

In questi giorni di forte calura, da SWITCHOVER MEDIA ci giunge una bella notizia a rinfrescarci un po’. Entro l’estate, l’editore di emittenti apprezzate come Giallo, K2 e Frisbee, lancerà in partnership con GRUNER+JAHR/MONDADORI la versione televisiva di FOCUS, il noto mensile di conoscenza più venduto e letto in Italia, con 6,4 milioni di lettori.

Il palinsesto della nuova rete sarà incentrato sull’intrattenimento di tipo factual, volto a scoprire fatti, mondi, uomini e comportamenti. Come recita lo slogan “un canale coinvolgente e immediato pensato per trovare le risposte a tutte le domande”.

“Focus” sarà visibile sul canale 56, adesso occupato da Doc-U, la cui copertura raggiunge oltre il 90% delle famiglie italiane.


E adesso riportiamo le dichiarazioni dei soggetti interessati, in attesa di scoprire qualcosa di più nei prossimi giorni.

Fabienne Schwalbe, Amministratore Delegato di Gruner+Jahr/Mondadori, ha affermato: “Lo sviluppo del digitale terrestre rappresenta un’opportunità unica per l’ulteriore affermazione del nostro brand nel mercato italiano. In quest’ottica abbiamo deciso di affidare il marchio FOCUS a Switchover Media che in questi ultimi anni ha dimostrato di avere l’intraprendenza e le capacità per affrontare con successo un mercato particolarmente complesso”.

Francesco Nespega, Managing Partner di Switchover Media, ha commentato: “Siamo particolarmente grati a Gruner+Jahr/Mondadori per la fiducia che ha deciso di riporre in Switchover Media, affidandoci lo sviluppo televisivo di un marchio che non ha bisogno di presentazioni da quanto è noto e riconoscibile sul mercato. Con FOCUS intendiamo coprire un genere – il factual – e un target – i maschi adulti – totalmente complementari a quelli degli altri canali di cui siamo editori completando così il portafoglio prodotti a disposizione dei nostri investitori pubblicitari”.