jump to navigation

Tv Revival #14: The Event 21 maggio 2012

Scritto da Carlo Lanna nelle categorie Cinema e TV, Tv Revival, Video e trailer.
trackback

Dopo un periodo di essenza, lo spazio Tv Revival, fa ritorno su questo blog. Questa volta abbiamo deciso di “resuscitare” una serie tv di qualche anno fa che nolente o dolente, è stata uno delle produzioni più controverse degli ultimi anni. The Event era stata definita come la serie tv erede di Lost. Peccato che, dopo 22 episodi trasmessi sul network NBC, la serie sia stata cancellata. Trasmessa sul digitale terrestre in super anteprima, anche qui in Italia lo show non ha avuto successo. Cosa avrà causato l’insuccesso di questa produzione?

Durante un viaggio in crociera una giovane ragazza, Leila Buchanan, (Sarah Roemer)viene misteriosamente rapita. Il suo fidanzato Sean Walker (Jason Ritter)  inizia una disperata ricerca che lo porterà a scoprire il più grande insabbiamento della storia degli Stati Uniti. Alla Casa Bianca, il Presidente Elias Martinez (Blair Underwood) sta decidendo le sorti di un gruppo di prigionieri segregati da 66 anni in un penitenziario segreto ubicato sul Monte Inostranka. Si tratta di individui che nel 1944 vennero ritrovati da una squadra militare dopo che il loro veicolo precipitò in Alaska; i componenti del gruppo furono incarcerati, in quanto si rifiutavano di rivelare la loro provenienza e le loro intenzioni. In seguito verrà appurata l’origine extraterrestre di questi individui, nonostante il loro aspetto e il loro codice genetico siano estremamente simili a quelli degli esseri umani. L’unica differenza visibile consiste in un invecchiamento estremamente più lento, al punto che il loro aspetto durante questi 66 anni appare sostanzialmente immutato.  Martinez, dopo aver parlato con la loro leader Sophia Maguire (Laura Innes), decide di rivelare pubblicamente al resto del mondo l’esistenza di questi individui, prima di lasciarli liberi. Tuttavia, l’annuncio viene impedito da un attentato terroristico sventato all’ultimo momento in maniera inspiegabile: l’aereo che era stato scagliato contro Martinez sparisce nel nulla, per poi ricomparire nel deserto dell’Arizona. Nel frattempo Sean, riesce a ritrovare e liberare Leila. Scopriranno che Leila e la sua sorellina Samantha sono state rapite per poter ricattare Michael Buchanan (Scott Patterson) il loro padre: è lui, infatti, a pilotare l’aereo che viene lanciato contro Martinez per impedirgli di annunciare l’esistenza degli alieni. Si scopre, inoltre, che Micheal è un dormiente, pertanto Leila e Samantha sono due “ibridi” tra gli alieni e gli umani. Sean e Leila iniziano le ricerche di Samantha, che è stata rapita da un uomo di nome James Dempsey, il quale letteralmente “ruba” la giovinezza agli ibridi per potersi mantenere in vita. 

Questa è in breve l’intricata trama della vicenda che, come ho già puntualizzato, si è districata in 22 episodi. The Event aveva tutte le carte in regola per diventare un ottimo prodotto di intrattenimento: c’era il thriller, il drama, lo sci-fi, la tematiche mistery. Le premesse che sono state introdotte nel pilot, sono riuscite a mantenersi per 4/5 episodi, per poi scadere in un mare di scontatezze. La serie infatti dopo qualche settimana di programmazione, ha perso di mordente, trasformandosi in un accozzaglia di situazioni dal sapore di già visto. Gli ottimi attori non sono riusciti a risollevare le sorti di una sceneggiatura scritta palesemente in maniera molto svogliata. Gli ascolti infatti sono scesi in maniera esponenziale, tanto che a maggio la serie ha chiuso con poco più di 4 milioni di telespettatori. The Event ha subìto la stessa sorte di FlashForward: l’erede di Lost quindi è difficile da trovare, e The Event che palesemente cercava di emulare il successo della Serie per Eccellenza, non è riuscita minimamente a farsi strada, cadendo così nel dimenticatoio. Lo show era sicuramente fracassone, intrigante e con quel pizzico di drama che non basta mai… eppure queste ottime premesse non sono state sfruttate alla perfezione.

Secondo voi The Event è una serie da cancellare o da ricordare nel suo piccolo?