jump to navigation

David di Donatello 2012: trionfano i fratelli Taviani e il loro “Cesare deve morire”; miglior attore Michel Piccoli per “Habemus Papam”; solo tre premi per “Romanzo di una strage” 4 maggio 2012

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Cinema Festival, Film, Premi.
trackback

cinemafestival Appuntamento extra dello spazio amplia le informazioni già presenti negli altri appuntamenti dedicati al Cinema di questo blog e propone settimanalmente – in genere il mercoledì pomeriggio – le classifiche del box office italiano e statunitense dello scorso week-end, le nuove locandine di film prossimamente in uscita, le ultime notizie dal mondo della celluloide ed i trailer originali dei film in uscita nel prossimo week-end negli Stati Uniti (per i film in uscita in Italia visitate lo spazio settimanale Al cinema…).

DAVID DI DONATELLO 2012, TRIONFANO I FRATELLI TAVIANI
Dopo il trionfo dell’Orso d’oro al Festival di Berlino, una pioggia di premi anche in patria: è Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani il grande vincitore di questa edizione 2012 dei David di Donatello. Cinque le statuette – miglior film, regia, produttore, montaggio, fonico di presa diretta – assegnate alla pellicola, centrata sull’attività teatrale all’interno del carcere di Rebibbia, e che ha tra i protagonisti detenuti ed ex detenuti. Per i due fratelli-autori ottuagenari, veterani del cinema italiano di qualità, una stagione d’oro. E il giusto riconoscimento a un talento sempre capace di rinnovarsi e di affrontare temi scomodi, perfino impopolari: “Dedichiamo la serata ai nostri attori, alcuni dei quali sono ancora in galera”, dichiarano sfilando sul red carpet.
E se i Taviani festeggiano, a essere sconfiti, almeno nella corsa al miglior film, sono proprio gli sfidanti sulla carta più agguerriti. Almeno sul piano numerico. Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana, forte di 16 nomination, ne ottiene solo tre, ai non protagonisti Pierfrancesco Favino e Michela Cescon nei panni di Giuseppe Pinelli e di sua moglie, e per gli effetti visivi. Habemus Papam di Nanni Moretti (15 candidature) si consola con Michel Piccoli miglior attore protagonista, e con la vittoria nella scenografia e nei costumi; This must be the place di Paolo Sorrentino (14) conquista sceneggiatura, fotografia, musicista (David Byrne), canzone originale, acconciatura e trucco. Grande sorpresa, invece, nella categoria della migliore attrice: trionfa la cinese Zhao Tao, interprete principale di Io sono lì di Cesare Segre.
Per il resto, da segnalare il Francesco Bruni di Scialla! premiato come miglior regista esordiente; il suo film ottiene inoltre il David Giovani, assegnato come ogni anno da una platea di studenti. Questo doppio premio rappresenta l’unica concessione di questa edizione 2012 alla commedia. Visto che i candidati attori in ruoli brillanti, come il Marco Giallini e la Micaela Ramazzotti di Posti in piedi in paradiso di Carlo Verdone, o la Valeria Golino della Kryptonite nella borsa, non portano a casa nulla.  Ma la categoria “grandi delusi” è capitanata da Emanuele Crialese, in corsa col suo Terraferma, e da Ferzan Ozpetek col suo Magnifica presenza: entrambi restano completamente a bocca asciutta.

I verdetti dei premi più prestigiosi del cinema italiano – assegnati dall’Accademia presieduta dal decano Gian Luigi Rondi – arrivano nel corso della cerimonia di premiazione di oggi pomeriggio, all’Auditorium Conciliazione della capitale, condotta da Tullio Solenghi, e trasmessa in diretta su Rai Movie. Uno show istituzionale e senza particolari emozioni: come da tradizionale copione.
(fonte: Repubblica.it, 4 maggio 2012 – articolo di Claudia Morgoglione)

TUTTI I PREMI

  • Film
    Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani
  • Regia
    Paolo e Vittorio Taviani – Cesare deve morire
  • Regista esordiente
    Francesco Bruni – Scialla!
  • Sceneggiatura
    Unberto Contarello e Paolo Sorrentino – This must be the place
  • Attrice protagonista
    Zhao Tao – Io sono Li
  • Attore protagonista
    Michel Piccoli – Habemus papam
  • Attrice non protagonista
    Michela Cescon – - Romanzo di una strage
  • Attore non protagonista
    Pierfrancesco Favino – Romanzo di una strage
  • Produttore
    Grazia Volpi – Cesare deve morire
  • Direttore della fotografia
    Luca Bigazzi – This must be the place
  • Montaggio
    Roberto Perpignani – Cesare deve morire
  • Fonico di presa diretta
    Benito Alchimede e Brando Mosca – Cesare deve morire
  • Musica
    David Byrne – This must be the place
  • Canzone originale
    “If it falls it falls” di David Byrne – This must be the place
  • Scenografia
    Paola Bizzarri – Habemus papam
  • Costumi
    Lina Nerli – Habemus papam
  • Trucco
    Luisa Abel – This must be the place
  • Acconciature
    Kim Santantonio – This must be the place
  • Effetti speciali visivi
    Stefano Marinoni e Paola Trisoglio – Romanzo di una strage
  • Film dell’Unione Europea
    “Quasi amici” di Olivier Nakache e Eric Toledano
  • Film straniero
    “Una separazione” di Asghar Farhadi
  • Documentario
    “Tarhir Liberation square” di Stefano Savona
  • Cortometraggio
    “Dell’ammazzare il maiale” di Simone Massi
  • David Giovani
    “Scialla!” di Francesco Bruni
  • David speciale 2012
    Liliana Cavani

Per approfondire quali nuovi film potete trovare ogni settimana in uscita nei cinema italiani visitate gli spazi “Cinema futuro” e “Al cinema…” del blog.