jump to navigation

TeleNews #56 – In CDA i palinsesti autunnali Rai, forse lunedì 6 giugno le nomine – Interesse del Gruppo L’Espresso per La 7 – Fabio Fazio: “Arrivederci, non so se sulla Rai” – Effetto Pisapia anche sui Tg – L’invasione dei cloni Mediaset: Io ballo – Addio a Biagio Agnes – La TV in edicola: Paperissima Sprint – L’Hotel Patria di Mario Calabresi – Video: lo scatenato Roberto Benigni – Fiorello in scena a Buon varietà con Jovanotti 2 giugno 2011

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Giornali e riviste, Humour, In Memoriam, TeleNews.
Aggiungi un commento

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” propone una rassegna stampa - segnalando le fonti di provenienza - di notizie ed argomenti vari legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, lasciate il vostro messaggio qui.

  • In CDA i palinsesti autunnali Rai, forse lunedì 6 giugno le nomine
    Domani mattina sul tavolo del Cda della Rai i palinsesti autunnali delle Reti. All’ordine del giorno della riunione, infatti, non ci saranno le nomine, rinviate con tutta probabilita’ alla prossima settimana, ma le trasmissioni programmate da viale Mazzini per la stagione invernale.
    E questo perché, a quanto si apprende, c’e’ l’urgenza di mettere in cantiere i palinsesti in vista del consueto appuntamento con la Sipra, la concessionaria per la pubblicita’ sulla Rai.
    In particolare, il 20 giugno a Roma e il 22 giugno a Milano, nelle consuete manifestazioni annuali, la Rai presentera’ agli inserzionisti della Sipra la propria offerta televisiva dell’autunno e dell’inverno. L’approvazione dei palinsesti, quindi, e’ un tassello fondamentale senza il quale la Sipra non puo’ fare i propri investimenti.
    Domani in Cda il Dg Lorenza Lei, insieme al vice Dg per il Coordinamento dell’Offerta radiotelevisiva Antonio Marano, porteranno in consiglio le proposte di palinsesto dei direttori di rete. I consiglieri ne prenderanno atto per discuterli e votarli definitivamente il 6 giugno.
    Ora bisognera’ capire se verranno sciolti i nodi delle conferme in palinsesto di ‘Che tempo che fa’, ‘Report’ di Milena Gabanelli, Ballaro” di Giovanni Floris, e ‘Parla con me’ di Serena Dandini (tutte condotte da giornalisti esterni alla Rai), visto che alcuni dei contratti di queste trasmissioni e dei loro conduttori sono in scadenza tra la fine di giugno e il mese di agosto. (altro…)

Le sigle delle serie TV (35): La clinica della Foresta Nera 2 giugno 2011

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Sigle Telefilm, Video e trailer.
Aggiungi un commento

Nuovo appuntamento con lo spazio saltuario che raccoglie alcune sigle, più o meno “storiche”, legate a serie TV principalmente del passato, e che si affianca a “Le sigle dei programmi TV”.
Questa volta parliamo della serie tedesca La clinica della Foresta Nera (titolo originale “Die Schwarzwaldklinik”), composta da 70 episodi (tre stagioni) di circa 45 minuti l’uno, prodotta da Polyphon, ZDF e ORF e trasmessa in Germania sul canale ZDF dal 22 ottobre 1985 al 25 marzo 1989. In Italia la serie è andata interamente in onda dal 1993 in poi nel pomeriggio di Rai 2, ed è stata anche riproposta in replica su TMC nel 2000/01 e sull’ex-canale RaiSat Premium nel 2004.
Il telefilm, influenzato dall’enorme popolarità della serie medica ceca inedita in Italia “Nemocnice na kraji města” (1977/81), segue le vicende di un piccolo ospedale immaginario che si trova nella regione tedesca della Foresta Nera, oltre alla vita dei dottori della famiglia Brinkmann che lavorano all’ospedale: il prof. Klaus Brinkmann (Klausjürgen Wussow), la moglie Kristina (Gaby Dohm) e il figlio Udo (Sascha Hehn).
Il telefilm ebbe grande popolarità in Germania Ovest ed Est, con punte di oltre 20 milioni di spettatori, ed è ancora apprezzato oggi, venticinque anni dopo la sua realizzazione, con periodiche repliche e due film TV (inediti in Italia) realizzati nel 2004/05. (altro…)

TV USA La settimana sui canali cavo #39 – Gli ascolti dal 26 maggio al 1° giugno 2011: scende Game of Thrones, sale The Killing; chiusura di stagione in crescita per Breakout Kings, esordio lento per la nuova Franklin & Bash 2 giugno 2011

Scritto da Paolo nelle categorie Auditel, Cinema e TV, Settimana cavo, TV USA.
Tags: , , , , , , , , ,
Aggiungi un commento

Diamo uno sguardo ai dati di ascolto statunitensi delle principali serie via cavo, elaborati in base alle cifre diffuse da Nielsen Media Research e pubblicate da alcuni siti web americani come Mediaweek e Hollywood Reporter.
Per gli ascolti delle serie in onda sui cinque grandi network potete consultare lo spazio non fisso con gli ascolti quotidiani TV USA Giorno per giorno Flash“.

Iniziamo con la classifica dei 10 canali cavo più visti in prima serata durante la settimana 23-29 maggio 2011: nella prima colonna trovate gli spettatori totali (in milioni) ottenuti nella media settimanale di prima serata da ciascuno dei principali canali cavo statunitensi, nella seconda gli spettatori totali (in milioni) nella fascia di pubblico 18-49 anni.
Altri canali che non compaiono in classifica hanno audience inferiore e sono più attivi in altre fasce demografiche (vedi Comedy Central, MTV, Syfy o Starz).

CANALI CAVO AUDIENCE A18-49
3,20 1,67
2,56 0,98
2,12 0,40
1,91 0,92
1,84 0,80
1,67 n.d.
1,27 0,70
1,25 0,33
1,18 0,53
1,17 0,52

(altro…)

Ieri e oggi in TV 02/06/2011 – Ascolti TV di mercoledì 1° giugno 2011: 4,2 milioni (17,72%) per lo spettacolo Arena di Verona 2011 con Antonella Clerici; 4,1 milioni (16,14%) per Chi l’ha visto?; crolla a 2,9 milioni (11,57%) la terza puntata de I liceali 3; Padre Castell supera Cobra 11 e Lasko 2 giugno 2011

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Ieri e oggi in TV.
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Aggiungi un commento

IERI E OGGI IN TV #1.757
2 giugno 2011

Come ogni giorno, in base ai dati forniti da Auditel, vi presento gli ascolti dei programmi di prima serata di ieri, ed una guida completa ed aggiornata a cosa ci aspetta questa sera sui canali in chiaro e a pagamento. Non sono indicati i telegiornali; tutti gli orari ed i titoli indicati possono variare senza preavviso.

MERCOLEDI’ 1° GIUGNO 2011

IERI SERA… Sopra i 4,2 milioni lo speciale musicale in diretta su Rai 1 “Arena di Verona 2011 – Lo spettacolo sta per iniziare” con Antonella Clerici, che tra gli ospiti annoverava Zucchero, Gianni Morandi e i Modà; cresce sopra i 4 milioni il programma di Rai 3 “Chi l’ha visto?” con Federica Sciarelli; precipita sotto i 3 milioni medi la terza puntata della fiction in prima visione su Canale 5 “I liceali 3″ con Massimo Poggio. Tra gli altri programmi: 2,3 milioni per la replica del programma documentaristico di Italia 1 “Wild – Oltrenatura Shock” con Fiammetta Cicogna; 2 milioni medi per il penultimo appuntamento con la serie poliziesca tedesca in prima visione su Rete 4 “Le indagini di padre Castell” con Francis Fulton-Smith; magro esordio per la serata poliziesca tedesca in prima visione su Rai 2, con 1,8 milioni per “Squadra speciale Cobra 11″ e 1,6 milioni per “Lasko”; sopra gli 800.000 spettatori il film thriller in replica su La 7 “Assassinio sull’Eiger” di e con Clint Eastwood.

LA PRIMA SERATA (ore 20.30 – 22.30)

PUBBLICO SHARE %
4.374.000 16,94
1.932.000 7,48
3.418.000 13,24
1.151.000 4,46
10.875.000 42,12
3.634.000 14,07
2.218.000 8,59
1.982.000 7,68
1.061.000 4,11
8.967.000 34,73
1.282.000 4,97
1.784.000 6,91
2.914.000 11,28
TOTALE 25.822.000 100,00

Di seguito, i dati di ascolto di ieri sera delle principali reti in chiaro, con qualche approfondimento particolare, e per concludere una guida alla TV di questa sera. (altro…)

TV USA I debutti #263 – 2 giugno 2011: Love Bites, Childrens Hospital 3 2 giugno 2011

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, I debutti, TV USA, Video e trailer.
Aggiungi un commento

Prosegue lo spazio “TV USA I debutti” del blog, che analizza la partenza delle serie inedite in onda sui cinque principali network statunitensi (ABC, CBS, NBC, FOX, The CW) e sui canali cavo (in precedenza esaminate a parte nello spazio “TV USA Giorno per giorno”), presentandone un promo e citando per gli attori del cast una serie o film in cui è già apparso in passato.
Come sempre, per le serie già esistenti nelle precedenti stagioni televisive viene effettuata solo una citazione dell’avvio dei nuovi episodi, per evitare spoiler di qualsiasi tipo su nuove trame o ingressi nel cast.

I debutti del 2 giugno 2011

  • LOVE BITES
    Stagione 1 (9 episodi ordinati)
    Trasmissione regolare: NBC, giovedì ore 22.00 - Durata: 45 minuti
    Cast: Becki Newton (“Ugly Betty”), Constance Zimmer (“Good Morning Miami”), Greg Grunberg (“Alias”, “Heroes”)
    Produzione: Working Title Films, Universal Media Studios
    Sito web ufficiale: cliccate qui
    Trama:
    una commedia romantica creata da Cindy Chupack (“Sex and the City”). Si tratta di una serie antologica che in ciascun episodio presenta tre storie vagamente connesse tra loro e relative a temi come l’amore, il sesso, il matrimonio e il fidanzamento nell’epoca moderna. E’ protagonista Annie (Becki Newton), assistente sociale, convinta romantica e vergine, rimasta single all’interno del suo gruppo di amici.
    Tra le guest-star dell’episodio pilota, diretto da Marc Buckland, gli attori Jennifer Love Hewitt (“Ghost Whisperer – Presenze”), Craig Robinson (“The Office”), Jason Lewis (“Sex and the City”), Lindsay Price (“Lipstick Jungle”), Larry Wilmore (“The Daily Show”), Charlyne Yi (“Molto incinta”), Pamela Adlon (“Californication”) e Kyle Howard (“My Boys”).

    Il telefilm avrebbe dovuto partire nel settembre 2010, ma è stato profondamente rivisto e modificato dopo la gravidanza della protagonista Becki Newton, il cui personaggio avrebbe dovuto essere vergine, e dopo l’uscita di scena della co-protagonista Jordana Spiro, impegnata con la sit-com TBS “My Boys”.

(altro…)

Cinema futuro (1.302): “Four Lions” 2 giugno 2011

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Cinema futuro, Video e trailer.
Aggiungi un commento
Cinema futuro - Il cinema del prossimo week-end“Four Lions”

Uscita in Italia: venerdì 3 giugno 2011
Distribuzione: Videa-CDE

Titolo originale: “Four Lions”
Genere: commedia / drammatico
Regia: Christopher Morris
Sceneggiatura: Jesse Armstrong, Sam Bain, Christopher Morris, Simon Blackwell
Durata: 94 minuti
Uscita in Gran Bretagna: 7 maggio 2010
Sito web ufficiale (G.B.): cliccate qui
Sito web ufficiale (Italia): cliccate qui
Cast: Riz Ahmed, Nigel Lindsay, Kayvan Novak, Arsher Ali, Julia Davis, Preeya Kalidas, Adeel Akhtar, Wasim Zakir, Mohammad Aqil, Craig Parkinson, Willliam El-Gardi, Adil Mohammed Javed

La trama in breve…
Chris Morris dirige Four Lions, una commedia da brivido, dove la farsa illumina il moderno jihadismo: i jihadisti sono presentati come esseri umani e gli esseri umani come esseri ridicoli. Quello che ha significato This Is Spinal Tap per l’heavy metal e Il Dottor Stranamore per la Guerra Fredda, Four Lions lo fa per il terrorismo moderno.
In una città inglese, quattro uomini hanno un piano segreto. Omar (Riz Ahmed) è stanco del modo in cui i Musul-mani sono trattati in giro per il mondo ed è deciso a diventare un combattente e Way (Kayvan Novak) non ha mai sentito cosa più entusiasmante di questa; solo che Omar vuole agire solo. Contro di lui e contro il mondo si scaglia il bianco Barry (Nigel Lindsay), convertito all’Islam, che si rende conto di aver scelto di unirsi alla cellula islamica per trasmettere il suo nichilismo –se solo avesse metà della consapevolezza di un’anatra. Faisal (Adeel Akhtar) è l’intruso. E’ quello capace di fare una bomba ma non più capace di farsi saltare in aria perché proprio ora il suo padre malato ha “iniziato a mangiare giornali”. Allora insegna ai corvi a lanciare bombe attraverso le finestre. Omar dovrà fare i conti con tutto questo.
I quattro devono portare a termine un attentato nel loro territorio ma nessuno è in grado di accendere un cerino senza darsi un pugno in faccia. Con Four Lions andiamo oltre l’imperscrutabilità di questi strani personaggi: il film scalza la follia della semplice eliminazione dei personaggi o peggio dell’alienazione della cultura da cui provengono.
Il film non è né in favore né contro la religione. Lo spirito emerge dai conflitti, invece gli eccessi dagli errori dei personaggi. Grazie al crepitio di tensione e umorismo che lo contraddistingue, Four Lions è la risposta essenziale al nostro fallito impegno di affrontare la realtà e un eccellente sostegno all’idea che ridere è meglio che uccidere.

(altro…)