jump to navigation

Dal Messaggero di ieri: “Donne, è arrivato l’arrotino” 8 ottobre 2007

Scritto da Antonio Genna nelle categorie AntonioGenna.net, Questo blog, Trivia.
trackback

“E’ arrivato l’arrotino”

Nel quotidiano romano “Il Messaggero” di ieri, all’interno della cronaca capitolina è apparso un articolo dal titolo “Donne è arrivato l’arrotino – E’ caccia alla voce misteriosa”, dedicato al misterioso annuncio “E’ arrivato l’arrotino” che si può ascoltare nelle strade di tutta Italia e di cui avevo parlato lo scorso anno in questo post. Nell’articolo, firmato da Laura Bogliolo, si parla anche di questo blog e di me, citato (impropriamente) come “doppiatore di fama internazionale”. :D
Riporto di seguito il testo dell’articolo.

La sentiamo almeno una volta a settimana. Dall’Aurelio a Torre Spaccata, dal Centro alla periferia, arriva inconfondibile, di solito durante la mattinata. «Donne! È arrivato l’arrotino e l’ombrellaio, aggiustiamo gli ombrelli, ripariamo cucine a gas!». Ogni volta la stessa frase, la stessa cadenza: una volta c’erano gli arrotini in carne e ossa con la bicicletta che chiamavano davanti ai palazzi, adesso è un nastro registrato a invitare le donne. Una voce d’altri tempi, che adesso scuote le corde tese di blog e forum sul web del Terzo Millennio, quello del Web 2.0, pronto a rendere gli utenti protagonisti. La voce è infatti sbarcata anche su internet accompagnata da quesiti finora senza risposta: di chi è quella voce? Chi ha inciso una delle frasi più storiche della quotidianità metropolitana? Possibile che in tutta la Penisola gli arrotini viandanti usino sempre lo stesso nastro? C’è chi domenica mattina è corso in strada in pigiama per cercare di carpire con il cellulare suoni e foto delle auto che trasportano gli arrotini della nuova generazione, quelli che hanno abbandonato biciclette, motorini e mole in tufo e trasportano vere officine mobili. Mr Diego, romano, si chiede della voce dal 2005 nel suo blog (http://dottorstranoweb.blogspot.com) e ancora oggi non riesce a darsi pace. «Chissà chi è lo speaker degli arrotini – scrive Dr Diego – Il fatto che lo stesso messaggio venga impiegato in tutta la penisola suscita il dubbio che esista un kit dell’arrotino… realizzato da una Arrotino Holding che potrebbe essere la licenziataria di un’attività in franchising su scala nazionale». Le ipotesi sono tante, ma lo speaker è ancora lost.
Il mistero più cliccato del web sembrava finalmente essere stato svelato su Akille.net dove qualcuno svelava:«è la voce di Franco Agostini il doppiatore dell’Incredibile Hulk». Ma è bastato poco per far infrangere i sogni dei navigatori. «Franco Agostini lo conosco bene visto che sono sua nipote – scrive Caterina – e la voce dell’arrotino non è lui». C’è chi ha creato un blog per seguire passo passo lo sviluppo della vicenda (http://earrivatolarrotino.blogspot.com), chi non ha perso tempo ed ha sviluppato file Mp3 da usare come suonerie per i cellulari e chi ha prodotto una versione remix stile hip pop. Nel tormentone che ciclicamente investe i commenti e i forum su internet è stato travolto anche Antonio Genna, doppiatore di fama internazionale. Sul suo blog (http://antoniogenna.com) gli utenti chiedono consigli per poter svelare quello che ormai nel gergo di internet viene chiamato “The Voice”. Ma la risposta non soddisfa: «E’ impossibile pur intendendosene di doppiaggio – scrive Genna – sapere riconoscere le voci di ogni singolo doppiatore del presente e del passato».
Sulle piattaforme di condivisione di foto e video come Flickr.com e Youtube.com sono tantissimi gli utenti che fanno a gara per riportare i video degli arrotini. Tanti altri si divertono a fare parodie gridando in bicicletta lo slogan che ormai è storia. Chi è The Voice? La caccia è ancora aperta.

(C) Copyright Il Messaggero Spa