jump to navigation

Le nuove 7 meraviglie del mondo, i vincitori 8 luglio 2007

Scritto da Antonio Genna nelle categorie News, Varie ed eventuali.
trackback

Ne avevo già parlato lo scorso ottobre, e sono state proclamate ufficialmente ieri nel corso di una cerimonia di 90 minuti svolta la scorsa notte (ieri, non a caso, era proprio il 7-7-07) nello stadio Da Luz di Lisbona (Portogallo): si tratta delle nuove 7 meraviglie del mondo, proclamate tramite un lungo sondaggio popolare a cui hanno partecipato 90 milioni di persone in giro per il mondo, organizzato da una fondazione culturale privata, la New 7 Wonders Foundation, nata nel 2001 grazie al regista svizzero-canadese Bernard Weber.
Le nuove 7 meraviglie, che si aggiungono alle sette meraviglie del mondo antico ormai quasi totalmente scomparse (a parte le Piramidi di Cheope a Giza), sono illustrate qui sotto: sono la piramide di Chichen Itza in Messico, la statua del Cristo Redentore a Rio de Janeiro (Brasile), la Grande Muraglia cinese, le rovine di Macchu Picchu in Perù, la città di Petra in Giordania, il nostro Colosseo e il mausoleo del Taj Mahal in India. Le “meraviglie” vincitrici hanno battuto, tra gli altri,  la Torre Eiffel, Stonehenge, la Statua di Libertà, il Cremlino, l’Opera House di Sydney e l’Isola di Pasqua.
L’attestazione di “meraviglia del mondo” per il Colosseo romano è stata ritirata da Luca Del Balzo, ambasciatore italiano in Portogallo. A fine serata è stata annunciata una nuova iniziativa, le 7 meraviglie della natura, ovvero i migliori luoghi naturali non alterati dall’uomo, per cui sono già cominciate le votazioni che si concluderanno in un’altra data emblematica, l’8 agosto 2008 (8/8/08).

Le nuove 7 meraviglie del mondo