jump to navigation

G.P. di Cina – Vince Schumacher, ora è pari con Alonso 1 ottobre 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Formula 1, Sport.
trackback

G.P. della Cina, vince SchumacherMichael Schumacher (Ferrari) contro ogni previsione iniziale, ha vinto il G.P. della Cina, 91^ vittoria della sua carriera, e nel mondiale piloti si è portato a pari punti (116) con lo spagnolo Fernando Alonso (Renault), giunto secondo al traguardo. Al terzo posto l’italiano Giancarlo Fisichella, poi Button, De La Rosa, Barrichello e Heidfeld.
In questo gran premio sono stati fondamentali gli pneumatici: su pista bagnata hanno dominato le Michelin (favorendo piloti come Alonso e Fisichella), in seguito con la pista che si asciugava i piloti con gomme Bridgestone hanno avuto prestazioni superiori… fino a pochi giri dalla fine, quando ha ripreso a piovere ed Alonso si è pericolosamente riavvicinato a Schumacher, che era partito sesto e che era arrivato fino alla prima posizione con dieci secondi di vantaggio.
Alonso, in testa per buona parte della gara, a 28 giri dalla fine ha cominciato a rallentare vistosamente: Fisichella e Schumacher, che erano più indietro, si sono così potuti riavvicinare per poi sorpassarlo. Alonso ha poi perso ben 19 secondi al suo secondo pit stop, a causa di un problema di fissaggio della gomma posteriore, e tutto per lui sembrava perduto fino al guadagno di buona parte del distacco a pochi giri dalla fine, quando Schumacher era già riuscito ad ottenere il primo posto superando Fisichella proprio alla sua uscita dai box.
Gara da dimenticare per Raikkonen, fermato da un guasto tecnico quando si trovava al terzo posto, e per Massa, che era partito 20° ed aveva recuperato fino al nono posto, per poi colpire Coulthard in un tentativo di sorpasso e rompere le sospensioni della sua Ferrari.  A causa del mancato arrivo di Massa, nella classifica costruttori del mondiale la Renault riesce a sorpassare di nuovo la Ferrari (a quota 178), portandosi a 179 punti.
Prossimo appuntamento domenica prossima 8 settembre per il G.P. del Giappone, con un’altra levataccia mattutina.