jump to navigation

TV – “L’ispettore Coliandro” su RaiDue 24 agosto 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Libri.
trackback

Da questa sera arriva su RaiDue “L’ispettore Coliandro”: dopo quasi due anni di rinvii, i quattro episodi dello sceneggiato, per la regia dei Manetti Bros, andranno in onda questa sera, poi martedì 29 agosto, giovedì 31 agosto e martedì 5 settembre alle ore 21.00. Lo sceneggiato è una produzione Rai Fiction realizzata da Tommaso Dazzi per Nauta Film.
Il personaggio protagonista è stato ideato dallo scrittore e conduttore bolognese Carlo Lucarelli, e sullo schermo è interpretato dall’attore Giampaolo Morelli, che in ciascuno dei quattro episodi ha al suo fianco una diversa protagonista femminile. Nel cast anche Veronica Logan nel ruolo della dottoressa Longhi, sostituto procuratore alla Questura di Bologna, ed Enrico Silvestrin nel ruolo di Trombetti, aiutante di Coliandro.
Coliandro è un ispettore che opera secondo metodi non convenzionali, molto solitario ma anche ironico, e che finisce spesso nei guai a causa delle sue indagini: molto diverso dai poliziotti “vecchio stampo”, Coliandro dice parolacce e non è per nulla rassicurante.
Il primo episodio si intitola “Il giorno del lupo”, e tratta del traffico di droga e della collusione tra ambienti mafiosi e giudiziari. La protagonista femminile è Nicole Grimaudo; unico dei quattro episodi tratto da un romanzo di Lucarelli, la sceneggiatura è dello stesso Lucarelli, Giampiero Rigosi e Umberto Contarello.
Il secondo episodio è “Vendetta cinese”: è basato sulla comunità clandestina cinese di Bologna. La protagonista femminile è l’esordiente Jacelyn Parry Iean, la sceneggiatura è di Carlo Lucarelli.
Il terzo episodio si intitola “In trappola”, ed è ambientato in un grande quartiere dormitorio della periferia bolognese in cui è forte la criminalità. Protagonista femminile è l’attrice Cecilia Dazzi, gli sceneggiatori sono Maurizio Matrone e Giampiero Rigosi.
Il quarto ed ultimo episodio, “Magia nera”, infine, ha al centro la prostituzione e la criminalità clandestina di Bologna. Protagonista femminile è Youma Diakite, mentre la sceneggiatura è di Giampiero Rigosi e Stefano Bises.