jump to navigation

Prison Break, episodio 1 “Fratelli” 19 maggio 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Prison Break, Serie cult.
Aggiungi un commento

Prison BreakIeri sera Italia 1 ha trasmesso alle 22.55 l’episodio pilota “Fratelli” di Prison Break, serie di cui ho già parlato in precedenti post di questo blog (qui, qui e qui), di cui in America si è appena conclusa la prima stagione. Se siete appassionati di thriller alla 24 ed approfondimento psicologico dei personaggi alla Lost, questa serie, una delle sorprese dell’ultima stagione televisiva americana, è sicuramente per voi. Se aveste perso il primo episodio, Italia 1 lo replicherà domenica pomeriggio 21 maggio alle ore 19.00 più martedì 23 maggio alle 23.20 (dopo “Colorado Cafè Live”).
Buoni ascolti per l’episodio di debutto della serie, che ha ottenuto 2.287.000 spettatori con il 14,96% di share.
L’edizione italiana della serie, curata dalla Video Sound Service con la direzione di Angelo Maggi (trovate i dati sul doppiaggio qui), presenta (come già notato da Corduroy in un commento al mio ultimo post) un “addolcimento” generale dei dialoghi dei detenuti, e alcune voci dei personaggi non troppo adatte, comunque il livello generale sembra buono.
Brevissimo riassunto dell’episodio: l’ingegnere edile Michael Scofield (Wentworth Miller) tenta un furto in banca e viene condannato a cinque anni di carcere da scontare al Penitenziario di Fox River: si scopre che Michael ha fatto tutto di proposito proprio per farsi rinchiudere in quella prigione, dove suo fratello Lincoln Burrows (Dominic Purcell, già protagonista del telefilm John Doe), accusato di aver ucciso il fratello del Vice Presidente degli Stati Uniti, verrà giustiziato tra un mese. Michael ha elaborato un complesso piano per far fuggire il fratello, ed inizia a conoscere gli altri carcerati rinchiusi a Fox River, tra cui il suo compagno di cella Fernando Sucre (Amaury Nolasco), C-Note (Rockmond Dunbar) e il boss della mafia John Abruzzi (Peter Stormare). Michael conosce anche la dottoressa Sara Tancredi (Sarah Wayne Callies) e il direttore del carcere Henry Pope (Stacy Keach), che avranno un ruolo importante nel suo piano, così come il suo corpo completamente tatuato mostrato alla fine dell’episodio. Nel frattempo, all’esterno, Veronica Donovan (Robin Tunney), avvocato di Michael e Lincoln, cerca di fare il possibile per indagare e salvare Lincoln, con l’opposizione degli agenti dei servizi segreti Danny Hale (Danny McCarthy) e Paul Kellerman (Paul Adelstein), e il figlio di Lincoln, LJ (Marshall Allman), si caccia nei guai per possesso di marijuana.
Prossimo appuntamento giovedì prossimo 25 maggio alle 22.55, con l’episodio 2 “Da che parte stai?”.

Il Codice Da Vinci 19 maggio 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Film, Libri.
Aggiungi un commento

Il Codice Da Vinci - copertinaEsce oggi nelle sale di tutto il mondo il film di Ron Howard "Il Codice Da Vinci", con Tom Hanks, Audrey Tautou e Jean Reno, tratto dall'omonimo best-seller di Dan Brown.
Il romanzo è ritenuto da molti blasfemo per varie affermazioni in esso contenute che riguardano convinzioni religiose fondamentali dei cristiani, ed in particolare dei cattolici.
In occasione della realizzazione del film, l'Opus Dei ha scritto una lettera alla Sony, produttrice del film, e sono anche accaduti episodi come quello del rogo in piazza del romanzo al comune di Ceccano (FR). Il film ha anche avuto una tiepida accoglienza alla proiezione in anteprima mondiale avvenuta alcuni giorni fa in apertura al Festival del Cinema di Cannes. Molti critici cinematografici hanno ritenuto il film eccessivamente lungo (149 minuti) e spesso soporifero, pur basandosi su un romanzo che conteneva parecchie scene d'azione; il film è stato detto essere comunque molto rispettoso della fede.
Badando bene che gli avvenimenti narrati nel libro si basano soltanto su personaggi e vicende realmente accadute, non considerando dunque il libro una verità storica, ci sono molte occasioni per approfondire gli eventi narrati, oltre lo stesso romanzo: dato il grande successo e il grande numero di copie vendute di quest'ultimo, il merchandising legato alle vicende è cresciuto enormemente. Tra i tanti volumi sull'argomento, sono in vendita "La verità sul Codice Da Vinci" dello studioso Bart D. Ehrman, "I segreti del Codice Da Vinci" di Simon Cox, "Inchiesta sul Codice Da Vinci" di Marie-France Etchegoin e Frédéric Lenoir, "Il Codice Da Vinci, verità e menzogne" di Darrell L. Bock, "Guida completa al Codice Da Vinci" di Michael e Veronica Haag, ma anche libri a quiz come "Il grande gioco del Codice Da Vinci" di Tracey Turner. Esiste anche il videogame "Il Codice Da Vinci" (per PC, PS2 e X-Box), e DVD con documentari di approfondimento come "Oltre il Codice Da Vinci" e "Il Codice Da Vinci – Tutti i segreti". (Tutti i link che ho riportato finora fanno riferimento a pagine del sito di shopping online DVD.it)