jump to navigation

Utilizzate così le vostre lattine… 30 marzo 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Trivia.
Aggiungi un commento

Ecco un ottimo metodo per utilizzare grandi quantità di lattine, se le avete utilizzatele per sculture originali come quelle dell'immagine seguente:

Lattine...

Potete trovare molte altre immagini del genere su Compfused.com: tutte le sculture realizzate con le lattine fanno parte di Canstruction, evento di beneficenza che si tiene annualmente a New York, a cui partecipano parecchie società di architetti ed ingegneri che vengono premiati per i loro lavori. Tutte le lattine utilizzate vengono poi donate alla Banca regionale del Cibo.

TV – Lolle su MTV 30 marzo 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV.
Aggiungi un commento

LolleDa martedì 28 marzo MTV trasmette, dal lunedì al venerdì alle ore 20.35, Lolle, una serie tedesca per giovani (titolo originale "Berlin, Berlin") già trasmessa dalla scorsa estate sul canale satellitare Fox (in questo periodo alle ore 06.00 e 03.30 circa).
Protagonista è la giovane Lolle (Felicitas Woll), giovane ventenne che, appena finita la scuola, lascia la sua famiglia e si trasferisce a Berlino per raggiungere il fidanzato Tom, anche se lui prima la lascia tramite una lettera. Lolle parte comunque e va a vivere con il cugino Sven (Jan Sosniok) nel quartiere più alla moda di Berlino, dove vivrà parecchie avventure con i suoi nuovi amici Sarah (Rhea Harder), Hart (Matthias Klimsa) e Rosalie (Sandra Borgmann), nel frattempo tentando di inseguire il suo sogno e diventare fumettista. Proprio ogni volta che Lolle vivrà un'emozione, i suoi pensieri si trasformano in cartone animato (come avveniva nella sit-com americana "Lizzie McGuire"), manifestando il suo vero stato d'animo di fronte agli eventi.
La serie è composta da tre stagioni per un totale di 86 episodi, ancora non tutti doppiati e trasmessi in Italia.

The Image Quiz 30 marzo 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Trivia.
Aggiungi un commento

The Image QuizPer un piccolissimo momento di svago, ecco The Image Quiz, un quiz basato sulla funzione Immagini del motore di ricerca Google: vengono presentate quindici immagini, ed in base a quelle va indovinato l'argomento comune, ovvero la parola che andrebbe inserita in Google Immagini per ottenere quel risultato. Il premio per ogni risposta esatta è una citazione (in inglese)…

CineConsigli: “V per Vendetta” 30 marzo 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Cinema e TV, Film, Video e trailer.
Aggiungi un commento

V per VendettaE’ già nelle sale dallo scorso 17 marzo: un bel film da vedere in questo periodo è “V per Vendetta”, diretto dall’esordiente James McTeigue e sceneggiato da Andy e Larry Wachowski (i fratelli sceneggiatori e registi della saga di “Matrix”).
In breve la trama: in un futuro alternativo l’Inghilterra si è trasformata in un Paese simil-nazista. V (Hugo Weaving, già interprete dell’agente Smith in “Matrix”), un misterioso rivoluzionario che indossa una maschera del cospiratore del Cinquecento Guy Fawkes, è deciso a sconfiggere la dittatura per vendicarsi di coloro che l’avevano rinchiuso in un campo di concentramento e sottoposto a crudeli esperimenti medici, e cerca di coinvolgere la cittadinanza nella lotta contro i tiranni, capeggiati dal cancelliere Adam Sutler (John Hurt). La giovane Evey Hammond (Natalie Portman) viene salvata da V. Evey con il tempo scoprirà la verità sul passato di V e deciderà di aderire alla sua causa per la libertà…
Il film è un discreto adattamento dell’omonimo fumetto “V for Vendetta” disegnato da David Lloyd e scritto da Alan Moore (che però, in disaccordo con la direzione presa dal film, non ha voluto che il suo nome apparisse in cartellone). Il fumetto è pubblicato in Italia da Magic Press, ne esistono varie edizioni in commercio, e per chi fosse interessato se ne può acquistare anche una versione a colori a 9,90 € insieme al numero di aprile del magazine “xL” de “La Repubblica”.
Il sito italiano ufficiale del film è www.vpervendetta.it, mentre cliccando qui potete visualizzarne un trailer.

Poesie e poesie (7) – “Una poesia è una città” 30 marzo 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Poesia.
Aggiungi un commento

Charles BukowskiEcco una poesia dell'americano Charles Bukowski (nato ad Andernach, in Germania, il 16 agosto 1920, e morto a San Pedro, in California, il 9 marzo 1994), a causa del suo atteggiamento anti-conformista associato al movimento della "Beat Generation".

una poesia è una città piena di strade e tombini
piena di santi, eroi, mendicanti, pazzi,
piena di banalità e roba da bere,
piena di pioggia e di tuono e di periodi
di siccità, una poesia è una città in guerra,
una poesia è una città che chiede a una pendola perché,
una poesia è una città che brucia,
una poesia è una città sotto le cannonate
le sue sale da barbiere piene di cinici ubriaconi,
una poesia è una città dove Dio cavalca nudo
per le strade come Lady Godiva,
dove i cani latrano di notte, e fanno scappare
la bandiera; una poesia è una città di poeti,
per lo più similissimi tra loro
e invidiosi e pieni di rancore…
una poesia è questa città adesso,
cinquanta miglia dal nulla,
le 9.09 del mattino,
il gusto di liquore e delle sigarette,
né poliziotti né innamorati che passeggiano per le strade,
questa poesia, questa città, che serra le sue porte,
barricata, quasi vuota,
luttuosa senza lacrime, invecchiata senza pietà,
i monti di roccia dura,
l'oceano come una fiamma di lavanda,
una luna priva di grandezza,
una musichetta da finestre rotte…

una poesia è una città, una poesia è una nazione,
una poesia è il mondo…

e ora metto questo sotto vetro
perché lo veda il pazzo direttore,
e la notte è altrove
e signore grigiastre stanno in fila,
un cane segue l'altro fino all'estuario,
le trombe annunciano la forca
mentre piccoli uomini vaneggiano di cose
che non possono fare.

Le ultime parole famose… (9) 30 marzo 2006

Scritto da Antonio Genna nelle categorie Citazioni, Varie ed eventuali.
Aggiungi un commento

Wright"L'uomo non volerà per altri 50 anni"
(Wilbur Wright, pioniere dell'aviazione americana, rivolto al fratello Orville dopo un fallimentare tentativo di volo nel 1901 - il loro primo volo riuscito è poi avvenuto nel 1903)